Corato, la pallavolo femminile è salva e riparte dalla serie C

0
Pino Filannino, responsabile prima squadra Asd Polis Corato

Dal settore giovanile ad un grande impegno regionale, ed uno sforzo societario per salvare la pallavolo femminile a Corato. Dopo la stagione in B1, terzo campionato nazionale, infatti, la Polis Maldera ha segnato il passo, abbandonando il mondo della pallavolo. Ma il volley a Corato non sparirà.

È questa una delle certezze che arriva con la fine della stagione estiva. Sarà la società del presidente Riccardo Porro, l’A.S.D. Polis Corato, nata lo scorso anno per dare nuova vita al settore giovanile della pallavolo coratina, a tenere le redini del campionato regionale di serie C femminile 2014/2015. Il sodalizio di Porro si appresta dunque a tracciare un nuovo percorso con la prima squadra impegnata in serie C grazie all’acquisto del titolo dall’ASEM Volley Bari. Ad affiancarlo, Francesco Saverio Tarantini, ex team manager in B1 della squadra neroverde del patron Maldera, ormai uscito di scena dal mondo della pallavolo.

“L’A.S.D. Polis Corato – spiega Francesco Saverio Tarantini, responsabile della prima squadra – con l’arrivo della nuova stagione sportiva dà  vita a un progetto ex novo rispetto alla realtà che fino all’anno scorso ha animato il panorama pallavolistico coratino. Si tratta di una società nuova che si occuperà non soltanto della prima squadra ma pure e soprattutto del settore giovanile, cuore pulsante della nostra realtà”.

Nuovi volti societari ma anche qualche vecchia conoscenza: a guidare la squadra impegnata in serie C torneranno il tranese Pino Filannino (nella foto) e il coratino Fabio Addati, già autori della storica promozione in B2 della formazione neroverde nel campionato 2011/2012. Quasi completa la rosa di atlete che esordirà il prossimo ottobre: saranno Giusi Caterina e Raffaella Balducci le due giocatrici di esperienza che, insieme alle più giovani, scenderanno sul campo del Palalosito. Per loro, dopo la B1 dello scorso anno, la decisione di accettare una nuova sfida alla soglia dei 40 anni, questa volta con un campionato regionale.

“Io e Raffaella – dichiara Giusi Caterina – sposiamo questo nuovo  progetto perché la pallavolo è la nostra passione più grande e fin quando potremo essere in campo ci saremo. Con il campionato di serie C ci poniamo un nuovo obiettivo e ricominciamo tutto daccapo, come ai vecchi tempi. Sarà come ritrovarsi in una grande famiglia, seppure con una società e una squadra nuove. I ritmi di un campionato regionale, si sa, sono diversi rispetto a uno nazionale, e questo ci permetterà di giocare con la giusta serenità, con uno spirito diverso e con il sorriso sulle labbra senza dimenticare l’impegno e lo spirito di sacrificio che da sempre ci contraddistinguono. D’altronde, al momento questa è l’unica pallavolo che possiamo permetterci”.

Per il campionato 2014/2015, al fianco delle due atlete che hanno fatto la storia del volley neroverde, scenderanno in qualità di regista la terlizzese Marika Bisceglia, la laterale Mary Loconte e l’opposto Ramona Roselli, reduci dall’esperienza con il Volley Barletta nella stagione sportiva 2013/2014, Piera Picaro, libero, lo scorso anno alla corte della società di Maldera, Ida Gabriele, centrale, che arriva da Bisceglie dove ha disputato la serie C nel campionato di pallavolo 2013/2014, e Ilenia Cataldo, pescata dal settore giovanile della società di Porro. Ma la campagna acquisti è ancora nel vivo e non è affatto escluso che vi siano ulteriori innesti.

“Quest’anno si fa sul serio – precisa Riccardo Porro – Oltre alla serie C che rappresenta la ciliegina sulla torta della nostra società, intendiamo davvero dar voce alle più giovani. Finora il settore giovanile, per certi aspetti,  ha  rappresentato il fanalino di coda nella realtà coratina pallavolistica, infatti non sempre si è data la giusta importanza perché troppo concentrati sulla prima squadra. Ora vogliamo dare un segnale diverso e a dimostrazione di ciò, quest’anno, per alcune atlete impegnate nei campionati giovanili ci sarà pure la possibilità di fare esperienza in serie C”.

Il roster si presenta di buon livello, per un campionato, quello di serie C, che in Puglia si presenta con numerose squadre protagoniste.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo