Dalla Puglia a Roma: tanti auguri Papa Francesco

0

Prosegue il percorso di costituzione dell’associazione “Cuore della Puglia” passando attraverso un importante momento come il compleanno di Papa Bergoglio. Domani, infatti, i rappresentanti del “Cuore della Puglia” saranno a Roma insieme ad oltre 3500 ballerini di tango da tutta l’Italia, dalla Francia e da altri Paesi europei, dagli Stati Uniti e dall’Argentina.

E con loro, arriveranno l’olio di Corato e le olive di Sannicandro, i panettoni, le marmellate alla cipolla e il vino di Acquaviva delle Fonti, le mandorle “Slow Food” di Toritto, il vino Primitivo di Gioia del Colle, il Pallone e i Sasanelli di Gravina in Puglia, i Ceci neri di Cassano e tanti altri prodotti dei Comuni che hanno costituito l’associazione “Il Cuore della Puglia”.

Con il sostegno dell’Anci Puglia, che sponsorizza l’iniziativa, i ballerini di Tango faranno gli auguri a papa Francesco che domani festeggerà 78 anni. Il Pontefice, che in gioventù si è cimentato con il tango, sarà omaggiato da migliaia di tangueri e riceverà in omaggio un cesto di prodotti tipici pugliesi.

L’idea di ‘un tango per Francesco’ è nata su facebook ed è stata promossa da Cristina Camorani, un insegnante di ballo di Conventello, in provincia di Ravenna. “Cuore della Puglia” e Anci Puglia sono partner della manifestazione e una delegazione di amministratori pugliesi parteciperà all’evento, destinato a passare alla storia come “la più grande milonga del mondo”.  In occasione dell’evento sarà presentato anche il progetto “Il Cuore della Puglia batte per l’Africa”, un’iniziativa che fonde la promozione dei prodotti tipici e la solidarietà nei confronti delle popolazioni africane che soffrono la fame.

CUORE DELLA PUGLIA è un’associazione che vede insieme 35 Comuni pugliesi decisi a fare squadra per promuovere insieme i loro prodotti, il loro territorio e il loro patrimonio immateriale in vista di Expo 2015. Il progetto prevede anche lo scambio di buone prassi nel settore agricolo e dell’educazione alimentare e la solidarietà nei confronti dei popoli che lottano per il diritto al cibo.

I Comuni che fino ad oggi hanno manifestato l’adesione a “Cuore della Puglia” sono 35: Acquaviva, Adelfia, Altamura, Andria, Bari, Binetto, Bisceglie, Bitetto, Bitonto, Bitritto, Cassano delle Murge, Cellamare, Corato, Foggia, Ginosa, Gioia del Colle, Giovinazzo, Gravina, Laterza, Lecce, Minervino Murge, Molfetta, Monteroni, Noicattaro, Palo del Colle, Polignano, Ruffano, Rutigliano, Sammichele di Bari, Sannicandro, Santeramo, Toritto, Triggiano, Turi, Valenzano.

Partiti in tre (Acquaviva, Sannicandro e Bitetto), in poche settimana hanno aderito 35 Comuni per una associazione che vuole essere una opportunità per il terriotiro e per le aziende del settore agroalimentare.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo