Dichiarazione dei Redditi: 74mila cittadini pugliesi scelgono il 730 fai da te

0

Il 730 precompilato, insieme alle modalità web per la presentazione della propria dichiarazione dei redditi, piace sempre di più ai pugliesi, Il 730 precompilato chiude in positivo il suo secondo anno. Sono quasi 74mila i contribuenti pugliesi che hanno trasmesso il modello da soli tramite il servizio web disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate.  Il dato 2016, incluse anche le dichiarazioni Unico Web, è raddoppiato rispetto a quello registrato a fine campagna 2015, quando i 730 spediti in modalità “self” furono 36.253.

 “A tu per tu” con la precompilata – Sono precisamente 73.945 i cittadini pugliesi che si sono collegati al sito dell’Agenzia dal computer di casa e hanno interagito con il sistema per visualizzare, eventualmente modificare, accettare e inviare la dichiarazione 730. Quindi, circa 37mila persone in più rispetto al 2015. Nel dettaglio il bilancio pugliese suddiviso per provincia: 29.503 invii a Bari, 5.698 a Brindisi, 5.042 a Barletta- Andria – Trani, 11.697 a Foggia, 11.818 a Lecce e 10.187 a Taranto.

Tra le novità di quest’anno la possibilità di trasmettere la dichiarazione in maniera congiunta e di trovare già inclusi nuovi dati rispetto al 2015, tra cui: spese sanitarie, universitarie, bonus ristrutturazioni ed energia e contributi per la previdenza complementare, per un totale di 700 milioni  di informazioni aggiuntive confluite nei server dell’Agenzia e del partener tecnologico Sogei.

L’identikit dei contribuenti – I pugliesi che hanno mostrato maggiore familiarità con il 730 precompilato sono gli “over 40”: il 21% dei cittadini di età  compresa tra i 41 e 50 anni  (15.641) ha infatti scelto il 730 “fai da te”; ma anche i sessantenni e i cinquantenni  hanno dimostrato dimestichezza con il sistema online (rispettivamente 14.069 e 13.951); segue la fascia di età tra i 31 e 40 anni (11mila click). Sensibili alla trasmissione via web risultano anche i settantenni e gli “over 80” (più di 15mila invii in totale), segno che i servizi telematici dell’Agenzia sono ormai diffusi in maniera trasversale presso tutte le fasce di età.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.