Direttiva Bolkestein. Conca: “Chiesto all’assessorato di sospendere i bandi”

0

Il consigliere del M5S Mario Conca ha preso parte ieri all’incontro tra l’Assessore al Commercio Loredana Capone e una delegazione composta da rappresentanti di CasAmbulanti, Unimpresa e altre associazioni autonome del settore sulla direttiva Bolkestein, convocato per discutere del destino di circa 200 mila venditori ambulanti pugliesi che garantiscono i mercati settimanali nell’intera Regione.

“L’assessore ci ha assicurato che ascolterà le istanze dei commercianti ambulanti – spiega il consigliere cinquestelle – nella speranza che la redigenda delibera di giunta possa contenere una sospensione dei bandi per le concessioni per l’esercizio del commercio su area pubblica fino a settembre 2018 anziché novembre 2017 come inizialmente rappresentatoci. Purtroppo queste associazioni che si stanno realmente battendo per chiedere l’esclusione del commercio ambulante dalla legge 59/2010 in cui è stata recepita la direttiva Bolkestein non sono state ammesse al tavolo di concertazione, nonostante i miei ripetuti inviti ai dirigenti regionale e hanno dovuto incontrare l’assessore separatamente”.

“Come spesso succede in Italia – prosegue – spesso le organizzazioni capillarmente più diffuse sul territorio sono le meno rappresentative della categoria, ma a causa di leggi anacronistiche e ingiuste, si trovano a sedere ai tavoli che devono decidere del futuro di chi lavora. Il nostro principale obiettivo rimane lo stralcio dalla direttiva Bolkestein del commercio su aree pubbliche. Finalmente alla Camera è stata calendarizzata la nostra proposta di legge a prima firma Ivan Della Valle, ma, nelle more – conclude – ottenere la sospensione sarà una tregua per non disattendere la proroga biennale del milleproroghe in attesa del parere del Garante, e soprattutto per dare una speranza agli ambulanti per continuare a combattere per il loro futuro”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo