Domani il bando TecnoNidi sarà presentato ad Andria

0

Verrà presentato giovedì 14 dicembre, alle 18:00, ad Andria, presso la biblioteca comunale “G. Ceci” in piazza Sant’Agostino 5, il bando “TecnoNidi”.

Un totale di 30 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Puglia per le imprese di piccola e media dimensione che intendano avviare o realizzare piani di investimenti a contenuto tecnologico. Tre le aree d’innovazione previste: manifattura sostenibile; salute dell’uomo; comunità digitali, creative ed inclusive. Un pacchetto di aiuti dunque per supportare l’avvio o lo sviluppo di un’impresa innovativa mediante un prestito rimborsabile e una sovvenzione sia per gli investimenti che per i costi di funzionamento. Di tutto ciò si parlerà nella tappa di Andria.

Promotore dell’iniziativa il consigliere regionale Sabino Zinni, capogruppo di “Emiliano Sindaco di Puglia”, che ha fortemente voluto questo incontro nella Bat.

“Non è il primo incontro simile che organizziamo e continueremo a pianificarne al massimo delle nostre possibilità, perché credo che tali bandi siano una delle vie più concrete a uno sviluppo reale e tangibile” spiega Zinni. “Sono la via maestra all’autoimprenditorialità, quindi alla lotta alla disoccupazione. Basta far caso a come è andata con Nidi (Nuove Iniziative d’Impresa), il bando precedente a questo: 5 mila domande presentate, 1285 imprese beneficiarie per un investimento attivato pari a oltre 72 milioni di euro, e quasi duemila nuovi occupati. Ecco l’importanza d’incontri come quello di giovedì: poter ascoltare come candidarsi dagli stessi che il bando l’hanno pensato, ritengo possa essere un bell’aiuto a presentare domande vincenti”.

Oltre al consigliere Zinni che introdurrà la serata, saranno presenti l’Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia Michele Mazzarano, la dott.ssa Adriana Agrimi, Dirigente dello stesso assessorato, e il dott. Antonio De Vito, Direttore Generale di Puglia Sviluppo.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.