Cariddi (NcI) su astensionismo: “Il voto è il momento più alto della vita democratica”

0

Ormai da qualche anno, il protagonista di ogni tornata elettorale è l’astensionismo, fenomeno che vede il cittadino, sempre più scoraggiato, non partecipare alle elezioni. Su questo crescente fenomeno si è espresso l’ex sindaco di Otranto, Luciano Cariddi, candidato nel collegio uninominale Puglia 6 del Senato.

”Non do molto peso ai sondaggi ma, piuttosto, al “sentimento” della gente che incontro e, in questi giorni percepisco tante cose, anche una certa sfiducia e se fosse vero quanto emerso dalle ultime analisi sul voto del 4 marzo, ovvero che l’astensionismo si aggira tra il 33 ed il 39%, allora ci sarebbe davvero da preoccuparsi. Sarebbe come una non scelta, o peggio, fare scegliere gli altri.
Astenersi non significa “libertà di non votare”, significa rinunciare a un sacrosanto diritto.
L’indifferenza e lo scoramento non aiutano la democrazia.
Mi rendo conto di quanto sia importante riaccendere l’entusiasmo e la fiducia dei cittadini, anche e soprattutto dei più giovani. Ho accettato questo nuovo impegno anche cogliendo la sfida di provare a riportare al voto tanti amici che sono disillusi dalla politica, convinto come sono che il futuro sia nelle nostre mani…il futuro è una scelta“.

Nessun commento

Commenta l'articolo