Ex Om Carrelli, oggi un presidio dei lavoratori davanti alla Presidenza della Regione Puglia

0

Una situazione, quella dei lavoratori della ex Om Carrelli, in bilico tra la paura di un lavoro che non c’è e la rabbia di un progetto nato storto, annunciato in pompa magna e proseguito male (con i libri in tribunale ancora prima che dallo stabilimento di Modugno fosse uscita la prima auto elettrica della Tua).

Prosegue senza freni, purtroppo, la vicenda dei 195 ex dipendenti della Om Carrelli elevatori di Bari-Modugno che, assunti e di fatto illusi dal progetto della TAua Autoworks e della produzione dell’auto elettrica in Puglia, si sono visti catapultati tra l’incudine e il martello.

Per adesso i lavoratori sono in regime di proroga della cassa integrazione per un altro anno. Questo permetterà loro di avere un reddito per un altro anno, ma non è una soluzione e gli stessi lavoratori che  lottano da sette anni per non vivere più di assistenza da parte dello Stato, ma per ritornare a lavorare in quei capannoni, se è possibile, o per essere ricollocati altrove.

Siamo impegnati a trovare un nuovo investitore e non molleremo finchè non ci saremo riusciti” ha riferito Michele Emiliano nei giorni scorsi, facendo però spallucce quando gli si chiede come mai tutti quanti sono stati entusiasti, troppo entusiasti, nello sposare un progetto fallimentare in partenza, sia dal punto di vista economico che industriale (era notizia nota il fallimento della Tua Autoworks mentre alla Fiera del Levante si tagliavano i nastri di una macchina mai nata).

Intanto i lavoratori, che di promesse ne hanno sentite tanti in questi anni, ormai sono sfiduciati.

E questa mattina, per iniziativa delle segreterie provinciali di Fim, Fiom e Uilm di Bari, si terrà a Bari presso la Presidenza della Regione Puglia, al Lungomare Nazario Sauro, a partire dalle ore 9:30 e fino alle ore 13:00 circa un presidio di lavoratori della Ex Om Carrelli. Uomini e donne che chiedono di sapere qualcosa del proprio futuro, ma che soprattutto non ci stanno più ad essere illusi e presi in giro.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo