Fc Bari, Antonelli: “Abbiamo commesso errori. Io assente? Non è vero”

0

Dopo quasi tre mesi di silenzio è tornato a parlare il Direttore Sportivo del Bari Stefano Antonelli. Da parte sua e della società la necessità di chiarire alcuni aspetti. Dal mercato estivo all’andamento della squadra in campionato, dall’esonero di Mangia alle tensioni tra i giocatori: “Il campionato sta dando le sue risposte. – ha detto Antonelli – E queste sono diverse dalle aspettative che avevamo all’inizio di settembre. Ora dobbiamo migliorarci”.

Avvicendamento in panchina e valutazioni diverse da allenatori diversi: “Nicola è a Bari da sole due settimane. Ora ci siamo dati tempo fino alla partita contro il Brescia, fino ad allora, insieme al mister, capiremo dove intervenire sull’organico. Arriveranno 2-3-4 giocatori? Non lo so. Abbiamo delle idee ma aspettiamo i dettami dell’allenatore”.

Ma cosa non ha funzionato in un Bari che, secondo le dichiarazioni di fine mercato proprio del Ds, era perfetto per le idee tattiche di Mangia? “Dovevamo fare di più. Abbiamo certo un organico importante ma dobbiamo andare a migliorare dal punto di vista dell’organico e caratteriale. Si probabilmente è mancato un giocatore in attacco ma per Mangia andava bene così. Pur commettendo errori siamo fiduciosi e, soprattutto, ho la piena fiducia della Società”.

A Gennaio si tornerà sul mercato quindi. Si parla di Polenta, Pavoletti e Coda del Parma: “Se Polenta non sta a Bari è perché non era necessario nell’organico. Con lui direttamente, poi, non ho ancora parlato. Pavoletti abbiamo provato a prenderlo ad agosto ma era difficilissimo averlo, come è difficile ora perché ha tantissime richieste anche dalla serie A. Per gli altri vedremo, è presto per parlarne”.

In una intervista recente Marco Romizi aveva affermato che Antonelli era poco presente nello spogliatoio barese. Per il ds del Bari non è così: “Quello di Romizi era un momento goliardico inserito in una chat con i tifosi. Il senso che voleva dare era ‘Vorrei che fosse presente anche fuori dallo spogliatoio’. Seguo sempre la squadra e mi confronto sempre con giocatori e mister. Ma se volete maggiori delucidazioni sarebbe bene che parliate con Romizi”.

Nessun commento

Commenta l'articolo