Fc Bari, Defendi: “Con Nicola è scattato qualcosa dentro di noi”

0

Primo giorno di lavoro settimanale e l’apparenza di aver cominciato un nuovo cammino. Dopo la partita di sabato contro il Trapani, infatti, mister Nicola ha lasciato due giorni liberi ai calciatori biancorossi. Tempo di riposo, tempo di riflessioni. Per Marino Defendi sembra essere arrivato l’allenatore giusto per il Bari: “Nicola ci dà molta carica, è uno che sa il fatto suo e sa approcciarsi ad ogni tipo di squadra”.

Altri giocatori visiti in campo sabato scorso: “Con lui qualcosa è scattato dentro di noi. – continua Defendi – Ora dobbiamo solo fare quello che ci chiede. Sicuramente possiamo fare di più rispetto a quello che abbiamo fatto fino ad ora. Quando si è in difficoltà c’è paura di sbagliare ma il mister sta lavorando molto su questo aspetto. Cerca sempre di non farci pensare agli errori, ci indica sempre di continuare a giocare e pensare a concentrarci. Ci chiede di avere il coraggio di non sbagliare, di essere più aggressivi, di avere la voglia di fare il risultato, di non mollare.”.

Marino Defendi, il jolly del Bari. Ha giocato praticamente in ogni ruolo: “Cerco di essere pronto ad ogni evenienza. Il ruolo ricoperto sabato non è il mio naturale, né il mio preferito ma cerco di sbagliare il meno possibile concentrandomi al massimo. Ma a me piace giocare perciò giocare in un ruolo piuttosto che in un altro va bene. Cerco di dare il massimo e divertirmi”.

Nell’ultima di campionato i biancorossi non hanno fatto il solito saluto sotto la curva nord. Un gesto comprensibile di riavvicinamento graduale ai tifosi: “È normale che non siamo andati sotto la curva, credo sia una questione di coerenza. Sono stati tesi gli ultimi tempi e perciò è anche una questione di rispetto verso i nostri tifosi e verso noi stessi”.

Nessun commento

Commenta l'articolo