Fc Bari, partenza sprint a Chiavari

0
Entella-Bari, i calciatori di Mangia festeggiano con il trenino e i tifosi baresi in trasferta esultano

Dove eravamo rimasti? Al trenino, ai tifosi entusiasti, ad una squadra che regalava e si regalava emozioni. E se il buongiorno si vede dal mattino, anche quest’anno per il Bari, anzi… per la Bari, potrebbero essercene tante di soddisfazioni.
Missione compiuta per i ragazzi di David Mangia. Il Bari nella prima giornata del campionato di serie B di quest’anno era chiamato a dare indicazioni su quello che potrebbe essere il suo cammino.
Ed i galletti non si sono fatti attendere. Il Bari rovina la festa all’Entella e si porta a casa i tre punti, vincendo 2-0. Decidono Caputo e Galano nel secondo tempo, con il capitano tornato al calcio giocato dopo una stagione di stop per le note vicende e la squalifica. Si è rivisto lo spirito del Bari del finale dello scorso anno, anche se con una formazione ampiamente riformata e rivisata. In porta Donnarumma ha dimostrato sicurezza ed affidabilità, salvando anche una palla gol clamorosa per i liguri a metà del secondo tempo (poco prima del gol di Caputo). Donati in mezzo al campo ha subito ripreso le redini del gioco che aveva lasciato due anni fa.
Il gol che ha sbloccato il risultato è arrivato al 20′ della rirpesa, quando Caputo mette a segno un preciso rasoterra e trasforma l’assist puntuale di Stefanovic. In chiusura all’89’ il sigillo molto bello di Galano dopo l’appoggio di De Luca; la mezzala barese si allarga verso destra al limite dell’area di rigore e con un sinistro tagliato e preciso infila l’incolpevole Pellizzoli all’incrocio dei pali.
L’Entella, che festeggiava la sua prima partita in assoluto nel campionato di serie B, ha dimostrato di essere una buona squadra, ma non è stata mai in grado di impensierire davvero il Bari se non con Sansovini, vero spauracchio ligure. Dopo il gol di Caputo, poi, per l’undici di Mangia è stato tutto facile, con la possibilità di spingere in velocità ed alternando lunghi lanci centrali a rapide percussioni laterali, proprio come piace al giovane allenatore, capace di sfruttare al meglio le caratteristiche dei suoi ragazzi.
Buona la prima, dunque. Tre punti in cascina che fanno classifica, certamente, ma soprattutto morale. Siamo soltanto all’inizio.

VIRTUS ENTELLA – (4-3-1-2) – Pelizzoli; Baldanzeddu, Russo, Cesar, Lewandowsky; Costa Ferreira, Di Tacchio, Troiano; Mazzarani; Sansovini, Moreo. All.: Prina

BARI (4-4-2) – Donnarumma; Sabelli, Rossini, Ligi, Calderoni; Galano, Donati, Defendi, Stoian; Caputo, De Luca. All.: Mangia

Reti: 66′ Caputo, 89′ Galano

Condividi
Roberto Mastrangelo
Coordinatore Redazionale del progetto PugliaIn.net. Socio fondatore dell'Associazione Scritture Digitali, in passato giornalista per il Movimento, Roma, il Patto, il Resto, l'Indipendente, Puglia d'Oggi, Cerca la domanda scomoda da fare nel momento peggiore.

Nessun commento

Commenta l'articolo