Fc Bari, Stellone si affida al turnover: “Non esistono seconde linee”

0

Archiviato il successo contro il Cesena tra le mura amiche del San Nicola, il Bari domani sera è di scena sul campo della Ternana per il quinto turno di campionato. Campo ostico sul quale i galletti dovranno riscattare la pesante sconfitta dello scorso anno quando gli umbri si imposero per tre reti a zero sui biancorossi. Roberto Stellone non si lascia intimorire e subito annuncia il turnover di tanti giocatori: “Devo gestire il gruppo e le forze. Questo è il modo migliore per rafforzare lo spogliatoio e permettere a tutti di dimostrare il proprio valore. Sono convinto che la squadra che scenderà in campo domani sarà la migliore possibile. Ichazo, Sabeli, Tonucci, Di Cesare, Daprelà, Martinho, Basha, Romizi, Fedato, Maniero, De Luca: questa è la formazione”.

Sostituzioni che non sempre sono gradite a tifoseria e addetti ai lavori: “Sia in Lega Pro che in Serie B credo di aver gestito bene le forze. – dice Stellone – Ho dei riscontri. In Serie A non è andata bene, ma non perché ho fatto il turnover. Nei turni infrasettimanali è giusto cambiare 5-6 uomini, questa è stata la mia mentalità. Questo tipo di turnazione l’ho fatta, la faccio e la farò. Sono convinto che funzioni. Tutti i giocatori che domani giocheranno non sono delle riserve, in estate abbiamo preso giocatori conoscendone il valore e la carriera. Non esistono seconde linee”.

Domani sarà la Ternana ad attendere il Bari: “La Ternana ha ottimi elementi in tutti i reparti. A Perugia hanno fatto bene, è una bella squadra e gioca bene. Avenatti è un giocatore di struttura ma non molto veloce, dobbiamo cercare di schiacciarlo per non farlo colpire di testa. Ma non pensiamo a creare gabbie. Rispettiamo tutte le squadre ma noi siamo il Bari e dobbiamo sempre puntare al massimo. A Perugia i cambi che abbiamo fatto hanno dato a tutti la sensazione che la volessimo vincere. Anche contro il Cesena le mie mosse a partita in corso puntavano a quello: alla ricerca della vittoria. Questa è la mia mentalità”.

In attacco confermatissima la coppia Maniero-De Luca: “Giocano loro anche perché Monachello e Brienza sono reduci da giorni un po’ complicati. – conclude Stellone – Il campionato è davvero lungo, ci aspettiamo dei cali e degli exploit dal punto di vista atletico. Sono cose normalissime, sta a me gestire nel miglior modo possibile il patrimonio tecnico a disposizione”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.