Foggia, illude Beretta. Nella ripresa passa il Frosinone con una doppietta di Ciofani

0

Una doppietta di Daniel Ciofani nel secondo tempo decide la sfida dello Zaccheria tra Foggia e Frosinone. Dopo un primo tempo molto combattuto a centrocampo e con tutte le emozioni raccolte nei minuti finali, con il gol di Beretta e la veemente reazione dei frusinati, nella ripresa non è riuscito quello che di solito in questa metà campionato all’undici di mister Stroppa, ovvero migliorare nella ripresa dopo un primo tempo sofferto.

La squadra di Longo, che ha sfruttato le sostituzioni con Soddimo che risulterà essere determinante nel gol decisivo, ha saputo trasformare le uniche occasioni da gol avute, se si eccettua un quasi autogol di tacco dopo 5′, mentre al Foggia resta il rammarico per non essere riuscito a gestire il vantaggio dopo la rete di Beretta.

Una sconfitta che non è andata affatto giù a Giovanni Stroppa che, nella conferenza stampa di fine gara non fa nulla per mitigare la propria delusione.

“Giocare come abbiamo fatto oggi, con questa padronanza di campo, lavorando bene per 95 minuti, creare senza rischiare quasi nulla e non portare a casa punti fa tanta rabbia, mi rode da morire”.

Al tecnico del Foggia la sconfitta con il Frosinone proprio non gli va proprio giù: “Abbiamo subito i due gol su giocate uguali, e nel finale su una azione simile con Floriano non siamo stati fortunati. Sarebbe stato bello girare a 25 punti, l’avremmo meritato, per come abbiamo giocato su tutti i campi mostrando un gioco che poche squadre fanno, ma è devastante avere solo 22 punti”.

Matteo Rubin, a fine gara, confessa una cosa che in molti sugli spalti avevano pensato: “Anche oggi abbiamo dimostrato di non avere nulla di diverso rispetto ad un Frosinone che lotterà fino alla fine per la promozione in Serie A. Purtroppo, usciamo sconfitti, ma ci riprenderemo”.

Il viso è sereno, nonostante la sconfitta, e la serenità gli deriva dalla convinzione che questo Foggia non avrà problemi: “Giocando così usciremo da questa situazione, la differenza oggi l’hanno fatta gli episodi, loro sono stati bravi a mettere la palla in porta e noi non siamo stati altrettanto fortunati, soprattutto nel finale. Mi dispiace soprattutto per i tifosi che anche oggi ci sono stati vicini”.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.