Foggia, si è riunito il Consiglio comunale dei ragazzi

0

“Quella di oggi è stata una giornata meravigliosa di partecipazione e passione civica, che ha dimostrato come la classe dirigente del futuro e quelli che saranno i cittadini del domani stiano formando la propria personalità in modo maturo, nonostante la giovanissima età”. È il commento dell’assessore comunale con delega alla Pubblica Istruzione, Claudia Lioia, all’esito della seduta del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze, tenutasi questa mattina nell’Aula consiliare di Palazzo di Città.

I 44 “consiglieri junior”, nella riunione presieduta dal “minisindaco” Gianpaolo de Leo e alla quale hanno partecipato i suoi otto assessori, hanno presentato e discusso le linee programmatiche per l’anno scolastico 2017/2018.

“Nel giorno del festeggiamento del decimo anniversario dell’istituzione del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze abbiamo ascoltato dagli amministratori junior della città proposte ed idee concrete – aggiunge l’assessore Lioia –. La conferma di una consapevolezza reale rispetto ai bisogni, alle esigenze e anche alle problematiche che vivono i più piccoli cittadini foggiani. Non era un aspetto scontato. E proprio per questo ci consegna una maggiore responsabilità circa le scelte amministrative che compiamo ogni giorno”.

Secondo l’assessore comunale alla Pubblica Istruzione, che ha partecipato alla seduta assieme al presidente del Consiglio comunale, Luigi Miranda, “le istanze che ci sono state illustrate dal Consiglio comunale dei ragazzi non possono e non devono essere una formale e retorica circostanza. Viceversa – precisa l’assessore Lioia – abbiamo il dovere di farne un punto di riferimento, impegnandoci innanzitutto sul fronte delle risposte che forniamo nel campo della formazione e della scuola, sia sul piano infrastrutturale sia sul fronte propriamente didattico”.

“Ambiti in cui l’Amministrazione comunale è ovviamente in prima fila, cercando di esercitare nel miglior modo possibile le proprie competenze – sottolinea l’assessore comunale alla Pubblica Istruzione –. Non è un caso se con riferimento alle strutture scolastiche di proprietà comunale abbiamo impresso una svolta netta in termini di rapidità negli interventi di manutenzione. Un cambio di passo di cui gli stessi dirigenti scolastici ci hanno dato pubblicamente atto più volte. Il Consiglio comunale dei ragazzi di oggi ci consegna dunque un onere importante: il dovere di non tradire le aspettative dei più piccoli, che con una passione stupenda ci indicano esigenze per loro fondamentali”.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.