Fonderie Meridionali: si chiude!

0

Niente attività, niente lavoro, niente lavoratori. Le Fonderie Meridionali di Bari chiuderanno presto i battenti. La società ceca Dt, proprietaria delle Fonderie Meridionali di Bari (Bfm), ha annunciato ieri di non voler continuare l’attività produttiva e di aver depositato al tribunale di Bari il 6 novembre scorso la domanda di ammissione alla procedura di concordato preventivo. Lo rendono noto i sindacati provinciali di Fim, Fiom e Uilm, riunitisi alla Regione Puglia con la proprietà. Dt si è detto disponibile ad ammortizzatori sociali per i 100 dipendenti ma a patto di far uscire dalla fabbrica materiale da vendere.

La disponibilità aziendale a mettere mano ad ammortizzatori sociali “arriva dopo quasi tre mesi – scrivono i sindacati – perchè è stata da noi chiesta fin dall’inizio di settembre. Oggi, alla luce della procedura avviata, la possibilità di cassa integrazione crediamo sia piuttosto prerogativa del Tribunale, avendo in questo caso la Dt dichiarato ufficialmente la sua volontà di cessazione dell’attività produttiva”.

Fim, Fiom e Uilm hanno intanto preannunciato manifestazioni per i prossimi giorni a sostegno della vertenza.

Leggi anche: Fonderie Meridionali, lavoratori in bilico tra crisi e (soprattutto) burocrazia

Leggi anche: Fonderie Meridionali: il sindaco contro la chiusura

 

Condividi
Roberto Mastrangelo
Coordinatore Redazionale del progetto PugliaIn.net. Socio fondatore dell'Associazione Scritture Digitali, in passato giornalista per il Movimento, Roma, il Patto, il Resto, l'Indipendente, Puglia d'Oggi, Cerca la domanda scomoda da fare nel momento peggiore.

Nessun commento

Commenta l'articolo