Fratoianni (Sinistra Italiana): a Melendugno una militarizzazione inaccettabile e ingiustificata

0

Un paese in ostaggio: non si può entrare e non si può uscire, e per raggiungere San Foca occorre effettuare lunghi giri per evitare i posti di blocco. Una vera e propria militarizzazione quella messa in atto questa mattinada centinaia di poliziotti che Nicola Fratoianni, segretario nazionale di Sinistra Italiana e parlamentare salentino bolla senza mezzi termini.

“Una militarizzazione inaccettabile. Un paese e una comunità, quella di Melendugno, tenuti praticamente ostaggio per tutelare gli interessi del consorzio Tap che nelle prossime ore riprende i lavori. Il tutto con un decreto del Prefetto che interdice e vieta l’accesso a tutte le strade che circondano il cantiere, compresa la provinciale fra Vernole e San Foca.  Mi pare un provvedimento abnorme ed eccessivo, dal momento che la giustificazione di tale decreto risiede nel pericolo potenziale di azioni da parte del Movimento che si oppone all’opera, richiamando i fatti di marzo e aprile scorso, quando c’è stata una pacifica opposizione della popolazione cui è arrivata una risposta militare.”

“Io ci sono stato sul cantiere per tre giorni, lo scorso marzo e non ho trovato terroristi, – prosegue il leader di SI –  né insurrezionalisti, né pericolosi estremisti eversivi. Ho trovato mamme preoccupate, sindaci scettici, professori indignati, giovani arrabbiati. Ho trovato migliaia di persone che chiedono di determinare il modello di sviluppo dentro il quale vogliono vivere, con tutto il diritto di poter intervenire nelle dinamiche decisionali. E’ un fatto democratico, né più, né meno.”

“Per questo  – conclude Fratoianni – vogliamo che il governo venga in Parlamento a rispondere alla nostra interrogazione, e ritiri decisioni di questo genere  assolutamente ingiustificate. Il governo per una volta renda conto delle operazione che mette in campo e comprenda la differenza fra meccanismi democratici e terrorismo.”

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.