Gargano, ancora maltempo: situazione grave. Due dispersi

0

Il maltempo e l’emergenza non si arrestano in provincia di Foggia. Molte strade sono ancora bloccate a causa dell’allagamento di due giorni fa, e le piogge inarrestabili non fanno altro che aumentare ancora i disagi.

Attualmente il comune di Rodi Garganico, uno dei più colpiti insieme a Deliceto e San Severo, non è raggiungibile. Numerose abitazioni in zone a rischio frana vengono evacuate dal personale della protezione civile, dei vigili del fuoco e delle forze dell’ordine. Tuttavia in molti casi si segnalano resistenze da parte degli abitanti, che non vogliono lasciare incustodite le proprie abitazioni, i propri beni ed il proprio bestiame (per lo più si tratta di case in campagna).

La situazione a San Marco in Lamis, il centro più colpito due giorni fa, sembra essere ulteriormente peggiorata.

Il sindaco Angelo Cera ha affermato, infatti che “la situazione è di gran lunga peggiore rispetto all’altro giorno”.

Un bambino in pericolo di vita è stato trasportato in elicottero, come comferma Guglielmo Minervini, assessore regionale alla protezione civile, ed è sottoposto regolarmente alle cure mediche del caso.

I vigili del fuoco, in questo momento, stanno procedendo con i mezzi anfibi per evacuare le ultime persone rimaste in due campeggi in fase di evacuazione.

Le previsioni del tempo dicono che entro due ore, e comunque non oltre il primo pomeriggio, dovrebbe finire la pioggia e cominciare così ad uscire dall’emergenza.

Attualmente i dispersi non sono più 6, come era stato detto questa mattina, ma uno, che si aggiunge al ragazzo di Carpino non ancora ritrovato. E proprio stamattina, tra mille difficoltà, sono riprese le ricerche di Antonio Facenna, il 24 disperso.Gargano

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo