Giochi, Codacons: Si pensa solo a fare cassa e si abbandona ogni tutela

0

“Come Codacons stiamo preparando una denuncia per associazione a delinquere contro ignoti alla Procura della Repubblica”.

Lo annuncia il presidente dell’associazione dei consumatori, l’avvocato Carlo Rienzi riferendosi al settore dei giochi pubblici.

“Da un lato con la Legge di Stabilità si prevedono più tasse sui giochi, dall’altro alcuni concessionari più vendono e più incassano e nello stesso tempo si blocca l’Osservatorio sulla dipendenza del gioco patologico istituito presso il Dipartimento di Politiche antidroga con la scusa di crearne un altro e il risultato è che non esiste più alcuna tutela del giocatore. Una situazione simile non c’è in nessun altro paese”, incalza Rienzi. “Dai giochi si vuole solo incassare. Abbiamo diffidato i Monopoli a convocare quanto prima l’Osservatorio che si doveva occupare della dipendenza e che invece è stato abbandonato”.

Il presidente del Codacons, che dell’Osservatorio fa parte, ricorda infatti che a metà settembre era prevista una riunione che invece non c’è più stata e da allora si aspetta una nuova convocazione. “Cosa vuole il governo? Che ci siano sempre più malati se non addirittura morti? Perché chi soffre d’azzardo può arrivare a uccidersi oppure a vendersi la casa. È gravissimo quello che sta facendo il governo Renzi. Pensano ad aumentare le tasse e intanto se ne fregano dei malati di ludopatia. È una vergogna così come lo è la pubblicità che viene trasmessa durante le partite. Gli spot sono una iattura perché anziché dissuadere dal gioco lo incoraggiano”.

E chiosa: “A metà novembre dovrebbe essere discusso al Tar il ricorso che abbiamo presentato per avere accesso a tutte le convenzioni siglate dai concessionari”. Ricorda infatti che questi sono obbligati a spendere “fino a un milione di euro” per campagne e spot per contrastare la ludopatia. “Vogliamo sapere quanti soldi sono stati spesi e tutto quello che è stato fatto dai concessionari”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo