Cinque giovani galletti in Nazionale. La soddisfazione del grumese Giovanni Errico

0

Dopo Nicola Ventola, un altro grumese viene convocato nella Nazionale Italiana di calcio. Si tratta del 14enne Giovanni Errico, classe 2000, calciatore dei Giovanissimi Nazionali dell’FC BARI 1908.

E’ arrivata nelle ultime ore la tanto sperata e attesa convocazione per lo Stage della Nazionale Under15 per il difensore grumese Giovanni Errico, rappresentativa allenata dall’allenatore Antonio Rocca.

Il 14enne grumese gioca nella squadra del Bari da tre anni e proviene dal settore giovanile dell’ASD Toritto, proprio come ‘Ciccio’ Caputo, altamurano attuale Capitano della prima squadra del Bari.

Ma i Giovanissimi Nazionali dell’FC BARI 1908 allenati da mister De Trizio non portano solo Errico in Nazionale Under15: con lui altri 4 ‘galletti’ saranno presenti al raduno di Pescara del 5 novembre, vale a dire il portiere Antonio Artal (che ha già esordito negli Allievi Regionali del Bari), il difensore Gianluca Petruzzelli e gli attaccanti Luca Petruccetti e Pasquale Castellano. Lo stage comprende in totale 34 giovani calciatori del Sud Italia, isole escluse.

“Indossare la maglia azzurra non è da tutti, lo so, e per me sarà un’emozione immensa – dichiara Giovanni Errico – La convocazione di mercoledì la porterò per sempre nel cuore, per tutta la vita”.

“Quando ho saputo la notizia della convocazione sono esploso dalla gioia, ho addirittura avuto l’impressione che per qualche secondo il cuore si sia fermato di battere- continua il giovane difensore grumese – Lo so, bisogna stare sempre con i piedi per terra, continuare a migliorare allenamento dopo allenamento per raggiungere il sogno”.

“Voglio dedicare la mia ‘prima’ convocazione in azzurro alla mia famiglia, che ogni giorno si sacrifica per accompagnarmi all’allenamento” – la dedica finale di Giovanni Errico.

di Mimmo Savino
Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo