Giovinazzo, mostra d’arte “Con Te.mporaneo”, espone l’artista Ricarda Guantario

0

Le opere di Ricarda Guantario in mostra alla “Con Te.mporaneo“, testimoniano aspetti e fenomeni di una donna nella società moderna accostati a una simbologia universale che risale dal passato. L’artista esprime messaggi profondi, riservati che esprimono un’arte intimistica in alcune opere: la chiave è presente come simbolo di apertura positiva alla vita e al cuore; le farfalle indicano la volontà a lasciar fluire la vita spezzando le catene del potere, affinché si possa arricchire l’animo di ognuno di noi che è un tutt’uno con l’universo, infine la rosa rappresenta il cosmo e il fiore di loto ha un significato mistico.

Il vernissage si è svolto alla presenza di grande pubblico, oltre che dal critico d’arte, nonché presidente dell’Associazione K2 Francesco Mignacca e dall’Assessore alla Cultura dott.ssa Marianna Palladino.

Francesco Mignacca spiega che: “per un artista il desiderio di essere testimone del proprio tempo si identifica in un distacco netto e in un atteggiamento di rifiuto nei confronti di espressioni legate a desideri, mode e tendenze del mondo contemporaneo. Gli artisti riuniti nella collettiva “Con Te.mporaneo” esprimono la volontà di dissipare molte delle illusioni e delle fantasie generate dalla modernità, al fine di indirizzare la propria ricerca verso quei processi di senso e quei significati simbolici che tanta arte hanno generato e sorretto per lungo tempo. È il segno di un’inversione di tendenza, è la testimonianza che la fede in un “progresso” indefinito, prima considerata come una specie di dogma inconfutabile, non è più accettata come risoluzione ultima alle problematiche della contemporaneità. Continua il critico d’arte, quando ci si è spinti troppo oltre sia nell’arte che nella vita tanto da perdere il senso comune delle cose, è necessario ritornare ai principi essenziali che hanno formato in origine il linguaggio espressivo dell’uomo.

Essere del proprio tempo può voler dire riscoprire il significato dell’esperienza artistica come facente parte di una dimensione più elevata, in cui le idee appartengono a tutti coloro che sono in grado di comprenderle. Significati unici e comprensibilità comune a tutti gli individui sono gli elementi che, se sapientemente veicolati, possono ridare all’uomo i mezzi idonei per tornare ad orientarsi nel caos dirompente del mondo contemporaneo. Seguire questi artisti nel loro percorso realizzativo equivale a comprendere la portata e la forza di un cambiamento che mira alla realizzazione e al raggiungimento di un equilibrio superiore, valido in ogni tempo”.

La mostra è aperta tutti i giorni dalle 19.30 alle 22.30, la mattina solo su prenotazione chiamando i numeri 339.8077542 – 393.6354085

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.