“Più gusto” l’unica presenza pugliese allo Streeat Food Truck Festival di Milano

0

Dal Salento a Milano per conquistare il palato esigente dei visitatori della seconda edizione di “Streeat Food Truck Festival”. Questo l’obiettivo, fin qui pienamente raggiunto, di “Più Gusto”, la credenza mobile pugliese nata da una intuizione di Antonio Venneri di Terra Apuliae in uno dei più importanti festival di cibo “da strada” italiani, in corso di svolgimento a Milano.

La tre giorni di cibo, strada, musica ed eventi è partita ieri, ed è partita alla grande. Migliaia e migliaia di persone hanno invaso il Carroponte di Sesto San Giovanni (Mi) per il gusto ed il piacere di scoprire i migliori cibi di qualità “su ruote”. Venticinque food truck provenienti da tutta Italia e anche dall’Europa con le loro cucine su strada e con le loro pietanze e prodotti tipici, ben lontani da quelli che oramai vengono definiti “paninari” e che somministrano il fast food in stile oltreoceano. In questo grande evento, la tradizione e la varietà dei cibi di strada qualitativamente eccelsi incontrano la creatività e la personalità di giovani appassionati che scelgono di muoversi su ruote. I concetti di fastcheapgourmetdesign e spirito on the road si incontrano e convivono sui camioncini allestiti come vere e proprie cucine itineranti, offrendo al pubblico un’esperienza gastronomica unica, assolutamente innovativa e al passo coi tempi.

 

E tra i diversi truck attrezzati, dalla Puglia è stata invitata soltanto la credenza on the road del “Vincotto Experience” con la proposta targata “Più Gusto – Hi Quality Salento Street Food”. Ed è proprio con “più gusto” che i visitatori hanno letteralmente assalito la credenza mobile di Elena e Francesco i quali, a fatica, sono riusciti a soddisfare la grande richiesta di sapori pugliesi e, nello specifico, salentini. Ed ora si apprestano ad affrontare le due giornate clou dell’evento, oggi e domani, con il meteo a favore e con chissà quante persone con la voglia di scoprire e degustare  di alta qualità.

Il “Vincotto Experience” è una serie di esperienze culturali e gustative suscitate dall’uso sapiente di uno dei prodotti più tradizionalmente tipici del territorio salentino, il vincotto. L’idea è nata da un’intuizione di Antonio Venneri di Terra Apuliae che ha letteralmente contaminato diversi produttori locali dando vita ad una serie di nuovi prodotti, dalla pasta ai dolci tipici, dalla puccia alla frisa, aventi tre caratteristiche fondamentali: essere di altissima qualità, essere serviti anche per strada e, soprattutto, essere aromatizzati e prevedere tra gli ingredienti il Vincotto primitivO ed il Cuettu.

Tutti i partecipanti allo “Streeat Food Truck Festival” potranno degustare sia alcuni antichi e buoni sapori di una volta che nuove ed entusiasmanti elaborazioni ideate da chef di qualità rigorosamente pugliesi, anzi salentine. Parliamo del Vincotto di Antonio Venneri (Terra Apuliae) nelle versioni balsamico, glassa e cuettu, delle Patate Novelline di Rocco Biasco al vincotto balsamico, dei Quaresimali al vincotto diGiovanni Venneri (Cafè dei Napoli), i Tarallini al cuettu e le friselline al vincotto balsamico di Emiliano Preite.

Per tre giorni il pubblico potrà sperimentare prelibatezze italiane e internazionali di ogni sorta che spazieranno dal dolce al salato e che saranno disponibili per ogni pasto: colazione, pranzo, merenda, aperitivo e cena fino allo spuntino della mezzanotte. E, oltre ai piaceri del palato, anche una serie di eventi collaterali: workshop, presentazioni, musica, intrattenimento, show cooking e un’area dedicata ai bambini. La location scelta per la seconda edizione è il Carroponte di Sesto San Giovanni (MI), un’area da anni destinata ad accogliere eventi conviviali e culturali, una scelta ben precisa degli organizzatori per ampliare le dimensioni dell’evento in termini di partecipanti, capienza e servizi messi a disposizione per il pubblico e per gli stessi food trucks.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo