Hobbiton, i regni del Sud iniziano dalla Puglia

0

Tre giorni di festa e di cultura, fra miti, leggende e storie. E’ questo in sintesi Hobbiton, l’evento annuale più atteso dagli appassionati del Signore degli Anelli e del suo autore J.R.R. Tolkien.
Dopo anni di peregrinazioni al Nord, la kermesse fantasy, giunta ormai alla sua XXI edizione, quest’anno sarà ospitata dal Comune di Barletta, che patrocina l’evento e, per l’occasione, ha concesso il suo meraviglioso e imponente castello.
La grande festa, che, come sempre, si svolgerà nel primo weekend di settembre, è organizzata dalla Società Tolkieniana Italiana, ed è la più grande e longeva organizzata in Italia dedicata al celebre scrittore e filologo inglese.
Ad attendere i visitatori, un programma ricco e diversificato, pensato per soddisfare appassionati e semplici curiosi, con conferenze, incontri, musica, teatro, cosplay, stand, giochi ed altro ancora.
Tra gli appuntamenti in programma spiccano: le letture animate del libro “Il Cavaliere di Ham: Storia di un Contadino, un Drago e un Cane cercaguai”, liberamente ispirato ad un romanzo breve di Tolkien; le numerose sessioni di giochi a tema (su tutte “Dungeons and Dragons”, il gioco di ruolo più famoso al mondo); un torneo a premi, basato su veri duelli “in singolar tenzone” con una spada in lattice “a lama ofantina”; le affascinanti sessioni di trucco in stile fantasy; una appassionante Caccia al Tesoro, che coinvolgerà i partecipanti, nelle vesti di avventurieri Fantasy Medievali, seguendo un particolare percorso narrativo.
Accanto a tutto questo, alcuni giovani talenti di Barletta e provincia si cimenteranno con disegni su commissione, ritratti, caricature, e piccole opere di artigianato ed esperti accompagneranno gli interessati in visiste guidate al castello e dintorni.
La “Hobbiton” ingloberà, però, un altro evento tolkieniano già organizzato da tempo, la “Mathom”, il primo incontro nazionale dedicato ai collezionisti e appassionati di J.R.R. Tolkien. Da qui, l’attenzione degli organizzatori nel prevedere momenti di discussione sull’opera e la vita di Tolkien; momenti dedicati allo scambio, alla vendita e all’acquisto di libri e oggetti attraverso delle aste pubbliche.
“Special guest” dell’evento sarà il maestro Piero Crida, illustratore delle più belle copertine Rusconi dei libri di Tolkien e delle quali, naturalmente, si farà una mostra. Crida terrà un intervento sulla sua esperienza con Tolkien e con l’editore Rusconi e firmerà alcune edizioni da lui illustrate.
Del resto, in Italia, negli ultimi anni, il collezionismo tolkieniano è molto cresciuto, grazie alle pellicole del regista neozelandese Peter Jackson ispirate alle opere di Tolkien: oggetti, memorabilia e soprattutto libri, sono ormai cercati e contesi con grande pazienza da tutti gli appassionati nei mercatini e sui siti internet.
E’ bello che sia la città della famosa Disfida ad ospitare ed organizzare tutto questo. Del resto, la denominazione ufficiale dell’evento è Hobbiton – I Regni del Sud…e non poteva che essere la Puglia la nuova “Signora degli anelli”.

Condividi
Antonio Verardi
Storico dell’Arte. Ha collaborato con il Museo Pecci di Prato. Ha svolto attività di ricerca per la Facoltà di Lettere e Architettura. E’ docente di letteratura italiana, storia e storia dell’arte. Perito ed esperto per la Camera di Commercio di Bari è iscritto all’Ordine Nazionale dei Giornalisti dal maggio 2011.

Nessun commento

Commenta l'articolo