Huawei, il P9 si dimostra un ottimo smartphone autonomo ed affidabile

0

Ne avevamo parlato qualche tempo fa, intervenendo a pochi giorni dalla presentazione dei nuovi Huawei P9 e P9 Plus, in merito alla scalata della cinese Huawei a Samsung. Adesso il corposo investimento nel marketing per conquistare i mercati occidentali, culminato in una presentazione in grande stile a Londra il 6 aprile scorso, ha ripagato Huawei, con un rapporto vendite “senza alcun precedente”.

huawei p9_1Huawei aveva dichiarato l’intenzione di vendere almeno 10 milioni di unità tra le due varianti dei suoi recenti top di gamma. Traguardo che potrebbe essere raggiunto e superato, infatti a distanza di poco più di un mese i paesi in cui la strategia di marketing adottata ha riscosso maggior successo, sono in grande maggioranza europei, a partire dalla Francia, con uno sconvolgente +1000% rispetto all’anno appena trascorso, passando a paesi come Polonia e Finlandia, che hanno mostrato una crescita del 400%, arrivando infine al mercato britannico con un ottimo +300%.

huawei p9_2I nuovi device P9 e P9 Plus caratterizzati dalle due fotocamere posteriori realizzate in collaborazione con la tedesca Leica, quindi stanno contribuendo in maniera molto più che fondamentale al consolidamento delle vendite a livello mondiale e consentendo alla società di mantenere saldo il terzo posto nella classifica mondiale dei produttori di smartphone. Il mantenimento ed il probabile innalzamento degli standard qualitativi permetterà alla cinese Huawei di raggiungere il primo posto entro i prossimi cinque anni.

Adesso passiamo alla recensione vera e propria del P9 Plus, Top Gamma ed aspirante best-seller di Huawei.

Confezione e contenuto

Dotazione è completa di carica-batterie rapido, cuffie e cavo dati di tipo C.

Materiali e Qualità

Il materiale con qualità da top gamma Huawei, metallo verniciato lucido e Gorilla Glass 4. Spessore limitato (7 mm), ed un discreto grip offerto da forme e verniciatura, anche se a mio parere è fortemente consigliata una copertura trasparente gommata.

Tasto accensione e volume sono posizionati entrambi sul lato destro. Altoparlanti parecchio potenti e qualitativamente sopra la media (la capsula altoparlante funge da secondo altoparlante per le note alte quando il telefono viene posto in posizione orizzontale) led di notifica piccolo ma abbastanza visibile e sensore infrarossi. Lettore di impronte digitali, comodo, fulmineo e capace di garantire performance superiori alla media.

Display

Molto bello. SuperAMOLED 5,5″ FHD 401 ppi, ben definito con press-touch ben implementato (ma le app supportate sono poche e proprietarie) e personalizzazione della densità di informazioni che possono entrare nella schermata. Discretamente definito anche al sole

Processore e Memoria

Kirin 955 e GPU Mali T880MP4 garantiscono performance decisamente sopra la media degli standard attuali. Il Kirin gestisce con parsimonia ed efficienza le risorse energetiche e grazie ai 4 GB di RAM e memoria integrata, da 64 GB espandibile, tramite microsd (consigliata classe 10) fino a 128 GB completa un quadro hardware da vero top di gamma.

Batteria

La 3400 mAh integrata garantisce almeno 2 giorni di utilizzo “normale”. Sotto stress si arriva tranquillamente a sera anche grazie alla modalità ultraeconomica che riduce le performance, in termini di processori e connettività

Interfaccia Utente

Interfaccia proprietaria EMUI 4.1 su Android 6.0. Niente menù applicazioni, presenza di gesture per l’uso ad una mano, anche se cozza saltuariamente con Google Now!. Multiwindows, nel complesso risulta piacevole ma le app supportate sono poche e proprietarie.

Comparto Telefonico

Ovviamente senza pari, con vivavoce sempre chiaro in ogni condizione.

Foto/Video

Nel comparto foto, massimizza il potenziale garantendo, grazie alle lenti ed al software di gestione Leica, performance qualitative ineguagliabili ed ineguagliate da nessuno dei device attualmente in commercio. Video all’altezza, anche se non eccezionali come le foto.

Audio

Sempre potente, chiaro e preciso, si gestisce in autonomia, come anticipato in base all’orientamento dello smartphone. La cuffia si sente bene, ma non è presente alcun software per la radio FM.

Giudizio Globale

Il prezzo di partenza era di 749 euro, ma è sceso di 150 euro in poche settimane. Qualità e performance in ogni comparto. Design con uno stile originale, grande ma con un grip decente anche se consigliamo una cover gommata, bel display con ottima visibilità anche sotto il sole, ottimo audio, camera Leica garantisce prestazioni OVER THE TOP consentendo l’utilizzo anche per scopi “artistici”, ottima autonomia ed eccezionale affidabilità.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.