Incendio su traghetto proveniente dalla Grecia. I primi feriti sbarcano in Puglia

0

Si è sviluppato stamattina l’incendio che ha interessato il garage del traghetto Norman Atlantic della compagnia italiana ‘Vismar di Navigazione’ con a bordo oltre 450 persone, alla deriva tra l’Albania e l’Italia.

L’allarme è scattato nelle prime ore della mattina quando il traghetto si trovava ad una ventina di miglia dalle coste albanesi: le fiamme si sono estese velocemente, costringendo il comandante a dichiarare l’abbandono della nave. 150 persone sono riuscite a mettersi in salvo a bordo delle scialuppe di salvataggio e successivamente sono state trasferite su un mercantile che si trovava nella zona e che ha raccolto l’allarme. Immediati i soccorsi infatti dalla Grecia e dall’ Italia sono partiti elicotteri e motovedette e sulla zona dell’ incidente sono stati dirottati almeno una mezza dozzina di navi civili.

Le operazioni per evacuare le centinaia di persone a bordo, purtroppo, sono ostacolate dalle pessime condizioni meteo infatti sia i mezzi in mare, sia gli elicotteri della Marina e dell’Aeronautica oltre al mare forza otto, con onde di 5 metri, hanno trovato in zona un violento temporale e visibilità molto scarsa.

Secondo gli ultimi aggiornamenti a bordo dell’imbarcazione ci sarebbero ancora circa 350 persone che si trovano nei ponti scoperti della nave. Secondo fonti greche tra passeggeri ed equipaggio c’erano 478 persone e, di queste, 111 sono state tratte in salvo secondo quanto reso noto dalla Marina italiana. Nove sono state trasferite con gli elicotteri in Puglia e il resto si trova sulle motonavi dirottate in zona.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo