Joao Silva: sfuma il Palermo per 33 secondi e resta a Bari

0

Ultimo giro di lancette con i brividi per il calciomercato del Bari. Sembrava fatta, anzi, era cosa fatta la cessione di Joao Silva al Palermo, con un prestito a titolo oneroso. L’attaccante premeva per la cessione, ed alla fine, dopo alcuni tentennamenti e la vana ricerca di una alternativa in attacco (Pellissier alla fine è rimasto nel Chievo) tutto sembrava fatto. Sul filo di lana. Ma per la federazione troppo tardi. Il contratto, infatti, è stato depositato con 33 secondi di ritardo rispetto alle 23:00, ora ufficiale di chiusura della sessione di calcio mercato in Italia.

Tutto saltato, dunque, con il Bari che nell’ultima giornata di operazioni ha perfezionato l’arrivo definitivo dell’attaccante ivoriano Souleymane Coulibaly (26 dicembre 1994), immediatamente girato in prestito alla Pistoiese (si è trattato, di fatto, di una partita di giro) ed in prestito il centrocampista croato Tomislav Gomelt (07 gennaio 1995), entrambi dal Totthenam.

Si era parlato a lungo anche del possibile arrivo in Puglia di Josip Radosevic dal Napoli, ma è stato il presidente Paparesta a smentire l’accordo.

“Ci avevo pensato, è un buon calciatore, giovane e promettente, ma al momento non ci sono contatti con il Napoli, stiamo bene così. C’è stato qualcosa una quindicina di giorni fa, ma poi più nulla”.

Perfezionati anche gli arrivi di tre giovani classe ’98: i centrocampista Cigliano dalla Ternana, Alfano dal Palermo e l’ala sinistra Natale dal Napoli. Cigliano arriva a titolo definitivo, Alfano e Natale in prestito con diritto di riscatto.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo