La magia degli Avion Travel al Garibaldi di Bisceglie

0

Tutti in piedi. L’elegante e raccolta platea del Teatro Garibaldi di Bisceglie ha salutato con una standing ovation la performance dei ritrovati Avion Travel, che hanno aperto nel giorno dell’Immacolata Concezione la stagione teatrale 2015. La Piccola Orchestra è una squadra perfetta, una Nazionale in musica che accoglie alcuni dei più grandi strumentisti dell’attuale scena musicale italiana. Da qui, l’idea di rapportare il sestetto, vittorioso nel 2000 al Festival di Sanremo con il brano Sentimento, ad una spettacolare squadra di calcio

Se la piccola orchestra Avion Travel fosse una squadra di calcio, Peppe Servillo sarebbe l’acrobatico numero 9. A cavallo fra musica e teatro, finalizza il tessuto musicale cucito con maestria dalla piccola orchestra con un’interpretazione sopraffina, in cui la voce s’intreccia con mimica e movenze che lo avvicinano, per plasticità e resa scenica, al grande Totò.

Se la piccola orchestra Avion Travel fosse una squadra di calcio, Fausto Mesolella sarebbe il funambolico numero 10. Con una chitarra classica può fare praticamente di tutto: arpeggi in fingerpicking, fraseggi col wah wah, assoli distorti. Anche l’accompagnamento più banale – e qui si potrebbe aprire un dibattito su cosa possa essere definito banale nella musica degli Avion Travel – acquisisce spessore solo perché sono le sue mani a produrlo.

Se la piccola orchestra Avion Travel fosse una squadra di calcio, Peppe D’Argenzio sarebbe l’instancabile numero 7. I suoi fiati ricamano ogni fraseggio, strofa o ritornello. Un insolito, per il recinto troppo stretto della musica leggera italiana, ma piacevole contrappunto melodico che impreziosisce ogni prezioso brano custodito dallo scrigno discografico degli Avion Travel.

Se la piccola orchestra Avion Travel fosse una squadra di calcio, Mario Tronco, Ferruccio Spinetti e Mimì Ciaramella costituirebbero un’impenetrabile linea Maginot. La tastiere di Mario Tronco, essenziali e mai superflue, il contrabbasso di Ferruccio Spinetti, dinoccolato Altante che regge col suo morbido tocco l’intero impianto musicale degli Avion Travel – nonostante la sua faccia da “chi me lo fa fare a stare qui”-, e la batteria di Mimì Ciaramella, metronomo e cuore pulsante della Piccola Orchestra, sono il fertile terreno su cui la prima linea ha gioco facile nel piantare e curare i fiori più belli.

Condividi
Laureato in Scienze della comunicazione, vive una condizione mentale-lavorativa a suo dire schizofrenica: cerca con insistenza di unire in un’unica professionalità il suo amore per il web e la scrittura. Ama la Puglia e per questo, nonostante le difficoltà ha deciso di restare qui.

Nessun commento

Commenta l'articolo