Lecce, arriva il giorno dell’Eutopia

0

Lecce ed i leccesi ci credono davvero. Il passo per diventare Capitale Europea della Cultura per il 2019 è davvero breve. La concorrenza da superare, certo, non è ferma ed è molto agguerrita. Città come Cagliari, Matera, Perugia, Ravenna e Siena non stanno certamente ferme.

L’appuntamento, per il capoluogo salentino, è di quelli importanti. Il 6 ottobre una delegazione internazionale sarà in città per una valutazione complessiva del progetto Lecce Capitale. E la città si mobilita.

Nessun dorma lunedì 6 ottobre: dalle 12 alle 19 una delegazione internazionale formata da 5 membri, di cui 3 provenienti dalla commissione esaminatrice più un rappresentante del Ministero dei Beni Culturali e uno della Commissione Europea, farà tappa a Lecce per toccare con mano le Utopie di Lecce2019. Tutti i cittadini del Salento sono invitati a dare il benvenuto alla delegazione e a prendere parte a quello che è stato ribattezzato Il Giorno dell’EUtopia. Sette ore in cui dare prova delle potenzialità, vivacità ed energia che caratterizzano questo territorio. Nessuno si senta escluso: l’invito a scendere in strada è aperto non solo agli studenti, le associazioni e gli operatori culturali delle province di Lecce e Brindisi ma anche ai commercianti della città tenendo aperte saracinesche e le loro attività per l’occasione.

Con la stessa filosofia che ha guidato Il Mese dell’EUtopia, i cittadini sono chiamati a diventare co-autori e registi di questa giornata memorabile per il territorio, che segna altresì una tappa fondamentale nel percorso verso il titolo di Capitale Europea della Cultura 2019, il cui esito sarà comunicato il 17 ottobre.Una festa aperta a tutti i contributi in linea con le Utopie: nello spirito del nostro dossier di candidatura, ognuno può fare e proporre ciò che può e sa fare, ma questa volta nello spazio pubblico, all’aperto. Si può dare il proprio contributo in vari modi: proponendo un’attività specifica oppure prendendo parte ai workshop e alle attività che saranno comunicate a breve; organizzare un evento in città e segnalarlo allo staff di candidatura; imparare in LIS il ritornello della canzone Casa Mia Terra Mia per il video che Lecce2019 girerà con Nandu Popu; diventare un volontario e, ancora, diffondere e raccontare le attività sui social.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo