Lecce, intervento straordinario per rimuovere i graffiti da Piazza Sant’Oronzo

0

Sono iniziate all’alba di ieri le operazioni di cancellazione della scritte che deturpano i muri di Piazza Sant’Oronzo. La pulitura proseguirà lungo via Vittorio Emanuele e in via Libertini per terminare a Porta Rudaie. La seconda tranche di lavori interesserà, invece, le strade limitrofe a Piazza Mazzini. Le scritte sono state lasciate come orpelli sui monumenti barocchi della città, candidata a Capitale Europea della Cultura 2019, durante le manifestazioni contro la Festa Nazionale di Casapound durante il weekend del 6 e 7 settembre scorsi.

Gli imbrattamenti con vernici spray e i manifesti abusivi con slogan inneggianti alla violenza sono costati alle casse dell’Amministrazione Comunale la bellezza di 13 mila e cinquecento Euro. E’ stata una Delibera di Giunta votata appena lo scorso venerdì che ha permesso all’Assessore Guido di disporre dei fondi necessari per l’intervento.

“Avrei preferito spenderli diversamente questi soldi, magari per interventi o progetti utili alla crescita della comunità e del territorio. Ma anche questa volta l’inciviltà di pochi ha causato dei danni per i quali siamo tutti a pagare – commenta l’assessore comunale all’ambiente, Andrea Guido – Abbiamo scelto di utilizzare un procedimento a base di acqua fredda demineralizzata ad alta pressione, senza alcun prodotto chimico, con un impatto ambientale pari a zero e senza il rischio di modificare le superfici dei palazzi e dei muri barocchi ”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo