Legge Delrio: costituito l’osservatorio regionale

0

Un osservatorio sugli enti locali in esecuzione della legge Delrio e con l’obiettivo di riordinare compiti e funzioni, nonchè di economizzare sulle gestioni condivise e partecipate.

Si è costituito oggi a Bari, presso il Consiglio Regionale pugliese, l’Osservatorio previsto dalla legge Delrio in merito alle “Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni”. Presenti: il presidente della Regione Nichi Vendola, il presidente dell’Upi Francesco Schittulli, il presidente Anci Puglia Luigi Perrone e il delegato alla Città Metropolitana di Bari Alfonso Pisicchio.

Il presidente Anci Puglia Luigi Perrone, alla fine della riunione, ha sottolineato la funzione dell’osservatorio in ottica riordino funzioni e compiti amministrativi degli Enti locali, anche per quanto concerne l’associazionismo intercomunale. “Il tema delle gestioni associate – ha dichiarato Perrone – è ancora molto dibattuto, come Anci Puglia abbiamo sempre sostenuto che bisogna riprendere e rivendicare con forza nei confronti del governo, il principio che le Unioni di comuni debbano prevedere accorpamenti dal basso, su base volontaria e incentivata, non obbligatoria. Dall’Assemblea Anci svoltasi la settimana scorsa a Milano, è partita una proposta di revisione della normativa in ottica semplificativa, incentivante ed efficiente, che costruisca politiche di aggregazioni di servizi volontarie, nel rispetto dell’autonomia locale e dei principio di adeguatezza per i Comuni.”

“Cambia tutto il quadro delle realtà istituzionali che hanno a che fare con la vita quotidiana, con i cittadini – ha detto il Presidente Vendola parlando con i giornalisti al termine della riunione – cambia la vicenda delle Province e noi oggi partiamo, credo fra i primi in Italia, per organizzare la mappa delle risorse, delle funzioni, dei poteri residui delle Province perché vogliamo essere pronti ad affrontare problemi giganteschi”.

Condividi
Roberto Mastrangelo
Coordinatore Redazionale del progetto PugliaIn.net. Socio fondatore dell'Associazione Scritture Digitali, in passato giornalista per il Movimento, Roma, il Patto, il Resto, l'Indipendente, Puglia d'Oggi, Cerca la domanda scomoda da fare nel momento peggiore.

Nessun commento

Commenta l'articolo