Lemfo Les1, difficile bilanciare prezzo e qualità di uno smartwatch: a volte sì

0

Il mercato degli smartwatch di qualità, così come di tutti i wearable devices, non sta vivendo uno dei periodi più floridi dalla sua nascita soprattutto a causa degli alti costi di vendita degli stessi, dovuti più all’utilizzo di materiali innovativi che allo sviluppo di nuove peculiarità o funzioni.

Pertanto in considerazione della velocità con cui tali prodotti subiscono il pesante effetto della senescenza dei materiali e del software sostenere una spesa pari a circa 300 € risulta fortemente fuoriluogo, anche in funzione dei tempi che viviamo.

In questo, la casa cinese LEMFO, leader nel settore dei dispositivi indossabili in Cina, viene in soccorso dei clienti proponendo una vasta gamma di smartwatch sulla cui svetta nettamente il LEMFO LES1 che cerca di ritagliarsi un segmento all’interno di un mercato che ristagna soprattutto a causa come detto della totale mancanza d’innovazione tecnologica.

Il dispositivo monta il sistema operativo Android 5.1, ottimizzato per poter funzionare su uno schermo circolare da 1,3″ AMOLED con una risoluzione massima di 400×400 pixel con una visualizzazione sempre chiara e ben definita soprattutto in ambienti chiusi anche parecchio illuminati; situazione differente ovviamente all’aperto dove soffre parecchio la luce diretta del sole.

Il LEMFO LES 1 si presenta come un dispositivo di tutto rispetto che concilia qualità e prezzo grazie ad un cartellino abbondantemente al di sotto dei 100 € dotato di un processore Mediatek quadcore MTK6580 a 1300Mhz, 1 Gb di RAM e 16 Gb di spazio d’archiviazione, due dei quali dedicati al sistema operativo, una batteria di soli 350 mAh e connettività Wi-Fi, modulo GPS e disponibilità di uno slot per scheda nanoSIM, utile per inserire una scheda telefonica e utilizzarla per effettuare e ricevere chiamate direttamente dal polso grazie, alla connettività Bluetooth 4.0 che consente l’utilizzo di un auricolare; è presente inoltre una fotocamera da 2 MP per permettere di scattare fotografie come un dispositivo uscito da uno dei film di spionaggio.

Il dispositivo si presenta con un look minimalista con un unico tasto presente sulla destra della cassa che consente la navigazione all’interno dei menù assumendo di volta in volta funzione differente a seconda delle necessità.

La qualità del prodotto grazie all’utilizzo di ottimi materiali e dalla buona robustezza, che grazie ad un pedometro e ad un cardiofrequenzimetro permette di monitorare la quantità passi effettuati e la media dei battiti, anche se con limiti evidenti, per l’utilizzo “sportivo infatti sarebbe auspicabile un device con sensori più precisi e veritieri, come ad esempio Huawei Watch 2.

Purtroppo l’utilizzo intensivo dello smartwatch come telefono (compreso l’utilizzo della connettività dati) drenerà la piccola batteria nell’arco di 6/8 ore di funzionamento, anche meno se associate a questo anche l’utilizzo dell’auricolare bluetooth. Se usato come extender del dispositivo mobile grazie ad un software da scaricare a parte potrete interfacciare i due dispositivi per visualizzare le notifiche di messaggi e telefonate sullo smartwatch.

A conti fatti il LEMFO LES1 è un dispositivo di tutto rispetto che permette con un costo molto al di sotto della media dei suoi “fratelli maggiori” delle prestazioni adeguate all’utilizzo comune.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.