Leone va al Csm. Nuccio Altieri entra in Parlamento, Boccardi aspetta

0

Il primo dei due pugliesi in ballottaggio per occupare un posto nel Consiglio Superiore della Magistratura ce l’ha fatta. Con 527 preferenze l’esponente del Nuovo Centrodestra di Manfredonia (ma nato a Putignano), Antonio Leone (unico a superare il quorum fissato a 490), è stato eletto componente del CSM.

Leone si aggiunge dunque agli esponenti del Democratico, Giovanni Legnini e Giuseppe Fanfani. In Parlamento il posto di Leone sarà assegnato all’attuale vicepresidente della provincia di Bari Nuccio Altieri.

Per un pugliese che può festeggiare l’ingresso a Montecitorio, un altro deve ancora aspettare, almeno fino a lunedì prossimo. Michele Boccardi, infatti, primo dei non eletti nelle liste di Forza Italia dovrebbe subentrare all’altro candidato pugliese per un posto nel Csm, Donato Bruno (sempre di Fi).

Bruno però non ha ancora superato il quorum per l’elezione (fissato a 570 voti) insieme agli esponenti della maggioranza Luciano Violante e Antonio Catricalà.

Se Boccardi dovesse subentrare a Bruno, a cascata sarebbe Giovanni Copertino, ex Dc a tornare in Regione, sia pure per gli ultimi mesi della legislatura

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo