M5S: contrari all’impianto di trasformazione dell’amianto a Melpignano

0

Trasformazione e neutralizzazione dell’amianto. Esistono una pluralità di problemi legati ad una attività potenzialmente molto pericolosa per la salute, eppure proprio per tutelare la salute pubblica indispensabile.

Gli attivisti penta stellati si dicono contrari all’impianto pilota di trasformazione dell’amianto in agro di Melpignano. E lo dicono a chiare lettere. Secondo M5S sarebbero troppe le criticità che portano a bocciare la realizzazione dell’impianto di trasformazione dell’amianto.

La principale è quella concernente il trasporto, “che stride – dicono – con il virtuosismo di cui è fiero il Comune di Melpignano. Un’amministrazione virtuosa pone in essere una serie di pratiche che difendono l’ambiente, il territorio e un’economia sostenibile. Essere virtuosi significa anche adottare politiche a km 0 che obbligano a incidere in maniera razionale sui costi e sull’inquinamento prodotto riducendo o evitando le movimentazioni inutili”.

“Perché importare nel territorio un rifiuto che non è stoccato in loco? Affermano i Cinque Stelle – Non sarebbe più virtuoso promuovere l’inertizzazione in siti in cui sono già presenti centri di stoccaggio limitando gli spostamenti del materiale e riducendo così i rischi derivanti dal maneggiamento dello stesso? Allora perché trasportare del rifiuto pericoloso per i cittadini in un’area incontaminata come Melpino Curtidroso ? Perché allontanarci dalla vocazione turistica del territorio per realizzare una pseudo area di riciclaggio (concedendoci il beneficio del dubbio sulla validità del processo) in un’area vergine e di interesse paesaggistico storico e rurale a ridosso del Parco Dei Paduli? Ma davvero un Comune virtuoso vuole realizzare un’opera che di virtuoso ha ben poco dato che sembra arrichire pochi a danno di molti?”.

Per gli attivisti grillini chiaramente domande retoriche.

“Abbiamo bisogno di innovazione, ma di innovazione ragionata e non di sperimentazione sulla pelle dei cittadini – concludono dal M5S – invitiamo la comunità ad informarsi e a farsi una libera opinione. Un cittadino informato è un cittadino libero”.

Condividi

Nessun commento

Commenta l'articolo