Manfredonia, prima autorità portuale italiana a trasmettere il Master Plan

0

Un primato per l’Autorità portuale di Manfredonia: l’Ente guidato dal Commissario Gaetano Falcone, è risultato essere il primo a trasmettere il Master Plan, corredato dai relativi crono programmi e piani finanziari del Porto di Manfredonia con le linee guida del Piano regolatore Portuale, al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, alla Segreteria tecnica del Ministro Maurizio Lupi e al Dipartimento Generale per lo sviluppo Programmazione e Progetti internazionali.

Un atto in adempimento dell’art. 29 del Decreto Sblocca Italia: “entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, le Autorità portuali presentano alla Presidenza del Consiglio dei Ministri un resoconto degli interventi correlati a progetti in corso di realizzazione o da intraprendere, corredato dai relativi crono programmi e piani finanziari”.

Il Master Plan, realizzato dalla società Acquatecno, leader nazionale del settore, delinea un ampio ventaglio di possibilità di rilancio per il porto  di Manfredonia: terminale marittimo di riferimento lungo le  direttrici di traffico nazionali ed internazionali individuate dai corridoi trans-europei I e VIII; porto multifunzionale al servizio del proprio territorio di riferimento; centro d’eccellenza per la lavorazione del pescato e per la cantieristica tradizionale; terminale marittimo di riferimento per gli itinerari ambientali e turistici caratterizzanti la costa e l’entroterra del nord della  Puglia, nonché per gli itinerari turistico – religiosi le cui mete principali sono i santuari di S. Pio a San Giovanni Rotondo e di S. Michele Arcangelo a Monte Sant’Angelo.

“Stiamo lavorando a pieno regime senza battere ciglio agli ignobili e strumentali attacchi e senza cercare a tutti i costi le luci della ribalta – dichiara il Commissario Falcone – Siamo da sempre abituati a lavorare per il bene del territorio e continueremo a farlo, perchè vogliamo lasciare, aldilà di qualsiasi siano gli scenari futuri, benefici per il territorio. Chi, invece, si fa in quattro per denigrare il nostro Ente non comprende che fa un danno a questa città, già defraudata di altri importanti poli ed occasioni di sviluppo. La trasmissione del Master Plan – sottolinea Falcone – è un grosso passo in avanti per la portualità non solo di Manfredonia ma di tutta la Provincia di Foggia. Abbiamo messo in campo le migliori soluzioni per rilanciare un distretto che ha ancora la maggior parte delle sue potenzialità inespresse. Una portualità che ha diversi segmenti da cui trarre economia ed occupazione (pesca, logistica, turismo): devono poterci metterci alla pari con le altre realtà per permetterci di dimostrare quanto valiamo. Giorno per giorno siamo impegnati con tutte le nostre risorse, sopratutto tecniche, in questa battaglia di civiltà”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo