Oggi la marcia “No Tap” con Beppe Grillo in Salento

1

La marcia NO TAP, organizzata dal “Coordinamento no tap no fossili“, prevista per questo pomeriggio con raduno sul lungo mare di S. Foca dal lido di S. Basilio alle ore 16.30, partenza alle 17.00 e arrivo in P.za Pertini a Melendugno, è nata con l’intento, trasversale ai partiti ed ai movimenti, di dibattere su una nuova visione di economia energetica “e dire un sonoro NO – dicono gli organizzatori in una nota – ad un gasdotto inutile e dannoso, che forte e chiaro giunga fino a Baku, dove nelle stesse ore Renzi darà il via all’opera”.

A dar vita al dibattito dopo la marcia (a partire dalle 19.30) tra gli altri Beppe Grillo, molto atteso, Barbara Lezzi portavoce del M5S, Livio De Santoli docente di Ingegneria energetica, l’ing, Manuelli membro della commissione istituita a Melendugno contro TAP, il Dott. Serravezza presidente della LILT Lecce.

“La manifestazione – ribadiscono gli attivisti leccesi di M5S – quindi, è aperta a tutti quei cittadini che, al di là del colore politico, vogliano rafforzare il tentativo di bloccare questa inutile e dannosa infrastruttura. La politica, ribadiamo, deve essere chiara e determinata, deve affrontare le questioni negli di Enti di competenza ma, soprattutto, deve tornare a misurarsi con i cittadini. Malgrado SEL con Vendola non abbia impedito nel 2010, secondo termini di legge che le erano consentiti, di inserire la Puglia nella rete dei gasdotti italiana e malgrado PD e FI abbiano votato favorevolmente al disegno di legge di ratifica, il M5S vuole confermare e sottolineare la propria disponibilità nei riguardi di tutte quelle forze che sono ostili al gasdotto”.

“Non c’è bisogno di questo gasdotto – ha scritto Grillo sul suo blog – per ridurre la bolletta, è sufficiente la volontà politica di una classe dirigente che stia attenta agli sprechi e che sfrutti le energie rinnovabili. La direttrice dell’Agenzia internazionale per l’Energia (Aie)”.

C’è anche, però, chi non sarà presente a Melendugno e San Foca. Ed è proprio il Comitato No Tap di Lecce. Il comitato NO TAP locale dalla marcia non ci sarà perché a loro dire, “si tratterebbe di mera propaganda elettorale. Non possiamo condividere tale posizione strumentale.

“Ci teniamo ciononostante . dicono – a chiarire che per noi il nemico non è il comitato NO TAP ma rimane il consorzio TAP che vuole devastare il nostro territorio per sporchi interessi di multinazionali private e la politica collusa a tali interessi, e ribadiamo ancora una volta che TAP non si deve fare nè a San Foca nè in nessun altro luogo perché non ce n’è bisogno, ed è anacronistico rispetto al modello energetico moderno basato sulle fonti solari che si sta affermando in tutto il mondo e che noi vogliamo accelerare anche in Puglia”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

1 commento

  1. Un uomo solo al comando (Grillo)
    Grillo taci perché non sai quel che dici.
    Dieci anni fà eravamo preda dei tuoi compari di destra. Ci siamo dati delle regole, nel 2006 (ad un anno dalla elezione) abbiamo sfornato il PEAR (Piano Energetico Ambientale Regionale), mentre tu ancora alambiccavi sulle conseguenze dell’incenerimento dei rifiuti noi qui stracciavamo il piano inceneritori dei tuoi amici Fitto & C e ingegnerizzavamo il ciclo della differenziata. Non continuo per mancanza di caratteri, ma prima di dire che noi, noi pugliesi ovviamente e non l’uomo solo al comando come tu credi, abbiamo fatto finta di niente, istruisciti. Ignorante

Commenta l'articolo