Marmo incontra Confagricoltura: “Pac, Psr e Xylella gli errori della giunta”

0

“Pac, Psr e Xylella. Sono questi i temi affrontati durante l’incontro che ho avuto con Confagricoltura. È stata un’importante occasione per ascoltare e condividere con l’associazione di categoria le criticità e le proposte sulle questioni che infiammano il mondo dell’agricoltura pugliese”.

Lo dichiara il Vicepresidente del Consiglio Regionale, Nino Marmo.

“Anche l’associazione – prosegue – non ha ancora avuto modo di conoscere nel dettaglio il Piano di Sviluppo Rurale, presentato a Bruxelles in ritardo dalla Giunta pugliese. A questo riguardo, ho ribadito la necessità di destinare meglio parte delle risorse dei Gal per il sostegno al comparto agricolo, smettendola di sperperare denaro pubblico per investimenti di marketing e pubblicità. Sulla Pac, inutile dirlo, il settore paga il prezzo dell’assenza certificata a Roma, nelle ore decisive, dell’assessore all’Agricoltura e del presidente Vendola, con l’ignara Barbanente costretta a partecipare alle riunioni in Conferenza Stato-Regioni mentre si ripartivano i fondi a favore dell’agricoltura settentrionale, penalizzando il Sud. Infatti, il 51% delle risorse è stato stanziato per la zootecnia e solo 70 milioni di euro andranno all’olivicoltura. Eppure, è proprio l’olivicoltura il settore che sta soffrendo di più anche a causa della Xylella, con un drastico calo della produzione. L’infezione, che ha divorato 23 mila ettari di territorio nel Salento, ha rivelato tutta l’inadeguatezza della Giunta di sinistra, che ha girato a vuoto per mesi prima di cominciare ad affrontare la questione (e dopo aver persino bocciato il nostro emendamento per destinare fondi per il ristoro degli agricoltori). Condivido le preoccupazioni di Confagricoltura per le difficoltà in cui versa il settore – conclude – e mi auguro che i pugliesi possano fare una scelta diversa per il futuro, dopo dieci anni di inedia sulle politiche agricole”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo