Marò, presto entrambi in Italia? Gentiloni: “indiani finora deludenti”

0

Delusione e speranza a trovare una soluzione rapida per la situazione scandalosa e su cui i nostri politici, tutti senza distinzioni, dovrebbero cospargersi il capo di cenere.

Da quasi tre anni detenuti in India, i due militari pugliesi della Marina Militare Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, non sanno ancora da quale Corte devono essere giudicati, con quali capi di accusa, e con quale legge devono andare a processo. Accusati di aver ucciso due marinai indiani mentre erano in servizio in nome e per conto dello Stato italiano a bordo di una nave italiana in esecuzione di una delle tanti missioni antipirateria in cui sono impegnati i nostri militari.

Ci prova il ministro degli esteri Paolo Gentiloni, rispondendo ai cronisti, a commentare la decisione del governo indiano di non ostacolare in corte Suprema la richiesta dei due fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone di tornare temporaneamente in Italia. Secondo la stampa indiana la decisione è “un radicale cambiamento di opinione” dell’esecutivo.

“Ci auguriamo che la dichiarata disponibilità del governo indiano produca risultati”. Finora sono stati “assolutamente deludenti”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo