Mazzarano: “Urgente una task force sull’edilizia ospedaliera”

0

Ancora tempi lunghi per il nuovo ospedale tarantino? I tempi per evitare di perdere i finanziamenti previsti sono ancora lunghi, ma altrettanto complessa è la situazione dell’iter procedurale per far partire l’esecuzione dei lavori.

“È urgente che il governo regionale istituisca una task force che si occupi in via esclusiva dell’edilizia ospedaliera in Puglia”. Lo ha dichiarato il presidente del gruppo regionale del Pd, Michele Mazzarano, dopo aver ascoltato le relazioni dei rappresentanti di Invitalia e della Asl di Taranto, audìti dalla III commissione Sanità sullo stato di avanzamento dei lavori dell’ospedale San Cataldo di Taranto.

“Nonostante il decreto Milleproroghe abbia spostato al 31 dicembre 2017 il termine entro il quale firmare i contratti con i soggetti privati che dovranno poi realizzare materialmente l’opera – ha aggiunto Mazzarano – e considerato che solo quella firma è in grado di evitare – salvo maggiori chiarimenti interpretativi del ministero – la perdita dei finanziamenti, la mole delle procedure ancora da adempiere da parte di Invitalia e della Asl tarantina è tale da giustificare non poca preoccupazione”.

“Secondo quanto riportato oggi dal dottor Portaluri, infatti, non è ancora – ha continuato il presidente del gruppo Pd – stato assegnato il progetto esecutivo cosa che porta ad esprimere qualche perplessità sulle reali possibilità di riuscire a pubblicare il bando e quindi ad assegnare la gara entro la fine dell’anno”.

“Perplessità che aumentano dopo aver ascoltato la relazione del direttore amministrativo della Asl di Taranto – ha proseguito ancora – secondo il quale non sono ancora state avviate formalmente le procedure di esproprio dei suoli dove dovrà essere costruito l’ospedale”.
“E’ evidente che Taranto non può permettersi di correre il minimo rischio sulla effettiva realizzazione del nuovo ospedale – ha concluso Mazzarano – per le note vicende legate alle altrettanto note emergenze ambientali e sanitarie con cui convive il territorio da decenni. Pertanto il mio invito al governo regionale di istituire con la massima priorità una task force che si occupi di aiutare Invitalia e la Asl di Taranto, per mettere in sicurezza la realizzazione dell’opera e con essa la salute e la vita dei tarantini”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo