Metro, niente licenziamenti. Si tratta sulla riorganizzazione

0

Si è svolto ieri mattina, nella sala consiliare di Palazzo di Città, l’incontro promosso dalla II Commissione consiliare “Bilancio, Tributi, Sviluppo economico” presieduta da Francesco Giannuzzi con i vertici della Metro – Italian Cash and Carry e le rappresentanze sindacali dei lavoratori dell’azienda per fare un punto sulla situazione occupazionale e sul rischio licenziamenti nel punto vendita di Bari.

Nel corso del confronto è emersa con chiarezza la volontà della Metro di mantenere la struttura di Bari, e al contempo la necessità , da parte dell’azienda stessa, di effettuare una riorganizzazione che punti esclusivamente sul food secondo una strategia che vede vincenti le scelte di vendita specializzate.

“Metro Italia – ha sottolineato nel corso dell’incontro Simona D’Altorio, responsabile delle relazioni esterne dell’azienda – conferma la propria volontà di rimanere al Sud Italia e, nell’ambito del confronto con le Rappresentanze Sindacali tutt’ora aperto, intende continuare ad agire in modo responsabile cercando soluzioni negoziali per sostenere l’occupazione. L’Azienda si è dimostrata infatti disponibile a considerare l’utilizzo di ammortizzatori sociali – quali i contratti di solidarietà – come richiesto dalle parti sociali. Tale soluzione resta tuttavia subordinata alla necessaria dimostrazione di apertura e di flessibilità da parte delle Rappresentanze Sindacali. La preclusione ad intervenire su altre voci di costo, di grande impatto sul bilancio del punto vendita di Bari, metterebbe in grave rischio la sostenibilità futura del punto vendita stesso”

È stato dunque allontanato il rischio del licenziamento, pur paventato di 44 unità del punto vendita di Bari, prefigurando la strada dei contratti di solidarietà, che ha trovato i rappresentanti delle diverse sigle sindacali compatti e disponibili ad un percorso di concertazione a tutela di tutti i lavoratori e degli attuali livelli occupazionali dell’azienda a Bari.

“A nome dell’amministrazione comunale – ha dichiarato Carla Palone, l’assessore allo sviluppo economico presente all’incontro – accolgo positivamente gli esisti dell’incontro, che esclude il rischio di licenziamenti per la Metro di Bari, e sento di ringraziare i vertici della Metro per aver accolto l’invito ad un confronto franco nell’interesse dei lavoratori e dell’azienda. Voglio ribadire la disponibilità del mio assessorato e di questa amministrazione ad ascoltare le istanze del territorio, sia che provengano da singoli, sia da organizzazioni o da imprese”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo