Bari, minacce di morte al Console di Israele Luigi De Santis

0

Il console di Israele in Puglia Luigi De Santis, ha trovato nella cassetta della posta un biglietto con una croce rossa al centro che, in inglese, riportva la scritta “Ebreo anche qui”.

Non è la prima volta che De Santis riceve minacce a sfondo antisemita. “Sono diverse le minacce ricevute – ha aggiunto De Santis – e in un’occasione fui bersaglio anche di una minaccia di morte esplicita da parte di soggetto di origine tedesca. Al Consolato chiese di me, lo incontrai e mi minacciò dicendo ‘ammazzo te e tutti gli israeliani’; aggiungendo poi che si sarebbe fatto trovare sotto la mia abitazione il giorno dopo. E così fu”.

Immediate sono state le reazioni, unanimi, di numerosi esponenti della politica e della società civile, che hanno voluto dimostrare la propria vicinanza a De Santis che, con una nota, ha voluto rispondere.

“Grazie per chi con la propria solidarietà ha voluto dimostrarmi la sua vicinanza per le pesanti e continue minacce che ho ricevuto e ricevo da quando sono console onorario di Israele per la Puglia, un ruolo che svolgo non solo nel pieno rispetto delle istituzioni e tradizioni israeliane, con l’intento di avvicinare quanto più possibile Israele alla Puglia, una regione – la nostra – di grande accoglienza. Mi spiace constatare che il clima antisemitismo covi ancora nell’animo di chi è rimasto fermo al secolo scorso, certo non agevolano le parole chi ideologicamente vede in Israele un nemico da sconfiggere, una popolazione da odiare ed annientare. Ma la dimostrazione di solidarietà pubblica della politica, ma privata di tanti amici e cittadini mi convincono ad andare avanti. Molto lavoro è stato fatto, ma oggi sono più motivato a rinsaldare i rapporti tra Puglia e Israele e a far sì che la presenza del Consolato in Puglia possa rappresentare anche una fonte di crescita economica e culturale per il nostro patrimonio, nonostante non sempre sia facile per me. Per questo apprezzo il costante lavoro delle forze dell’ordine e confido nella loro capacità di valutare i rischi che posso correre”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo