Mistery Basket per giornalisti ad Anice Verde

0
i cinque piatti in gara

Un’insolita sfida per mettere alla prova l’abilità tecnica dei giornalisti culinari, che normalmente sono alle prese con le ricette solo con l’uso della penna e non della forchetta, si è inserita nel ricco appuntamenti della  scuola di cucina Anice Verde, nella cornice di Promessi Sposi della Fiera del Levante di Bari. Condotto da Carlo Sacco, la gara ha visto concorrere  Sandro Romano, Davide Gangi, Michele Traversa, Eleonora Gagliano Candela, Vito Signorile, Isabella Battista, Isabella di Liddo, Anna De Marzo, Egidio Magnani, Antonio Gelormini, Giulia Murolo, Anna Fasano e Maurizio Coppi.
Oggetto della competizione di quest’anno era la “mistery basket”, una sfida a squadre senza una ricetta prestabilita, ma con degli ingredienti standard che i concorrenti hanno mescolato a loro piacimento. Pasta, melanzane, funghi, zucca, pomodorini, verza, patate, pollo e mozzarella erano gli unici ingredienti che i concorrenti potevano usare per comporre il loro piatto nel giro di 45 minuti e che doveva essere giudicato dalla giuria composta dal Pasquale Procacci Leone, il direttore della scuola Anice Verde e da altrettanti qualificati intenditori di cucina contemporanea. Il risultato è stato un poutpourri di colori e di sapori, impiattati in maniera estrosa e coerente con la ricetta proposta. Proprio come accade nelle trasmissioni televisive, i cinque componenti delle relative squadre, sono stati riuniti difronte alla giuria e ai propri piatti e giudicati sia per la composizione che per la ricetta, a cui avevano anche attribuito un nome, e hanno ricevuto dei suggerimenti per migliorare il piatto preparato. La sfida è stata vinta dalla squadra composta da Sandro Romano e Vito Signorile, con uno scrigno di spaghettoni alla melanzane e pollo, spadellato su crema di zucca con cuore filante di mozzarella, una vera bontà da assaporare anche con gli occhi.

Condividi
Roberto Mastrangelo
Coordinatore Redazionale del progetto PugliaIn.net. Socio fondatore dell'Associazione Scritture Digitali, in passato giornalista per il Movimento, Roma, il Patto, il Resto, l'Indipendente, Puglia d'Oggi, Cerca la domanda scomoda da fare nel momento peggiore.

Nessun commento

Commenta l'articolo