Mondiali Volley, l’Italia batte la Cina e vola a Milano

0

L’ultima di Marco Bonitta a Bari, l’ultima di Francesca Piccinini e compagne nel capoluogo pugliese. Ma l’arrivederci è al Forum di Assago di Milano. Lì l’Italia si giocherà la Final 6, la fase finale del Mondiale di Volley 2014. Azzurre che impongono il loro gioco alla distanza finendo il primo set in svantaggio per uno a zero. Piccinini e compagne iniziano solo nel secondo set a svegliarsi. Prima il recupero, poi il vantaggio e, infine, la vittoria che significa anche primato nel girone. Il che significa anche togliersi di mezzo il fortissimo Brasile.

Un Palaflorio scalmanato ha accompagnato le azzurre per tutta la partita. A cominciare dal primo set che corre con un perfetto equilibrio fino al 20 pari, poi la Cina prende le distanze e chiude il primo set in vantaggio con un parziale di 22 a 24. Secondo set che vede le azzurre risvegliarsi, 25 a 18 il risultato della seconda frazione e cinesi riprese. Il terzo set è uno spettacolo per lo sport: Italia e Cina arrivano sul 24 pari e solo il video-check regala alle azzurre il vantaggio per 2 a 1. Terzo set di marca azzurra. La reazione è venuta alla distanza ma che Italia! 25 a 17 la terza frazione che ha visto solo una squadra in campo. Italia determinata a prendersi la testa del gruppo e la Cina che lentamente si spegne.

Gasatissimo Marco Bonitta: “Il gruppo è la nostra forza, le ragazze sono state straordinarie. Abbiamo lavorato benissimo, quello che volevamo era non dare punti di riferimento. Di solito si cerca il punto di riferimento e lo si vuole abbattere. Noi ne abbiamo diversi e perciò, se vogliono, ne devono abbattere 4-5. Comunque tra le ragazze c’è un forte senso di appartenenza. A Bari l’Italia è stata da 9”.

Così anche Paola Cardullo: “E’ un’Italia che è riuscita a sistemare le cose che, nelle scorse partite, non andavano. Vogliamo andare lontano e adesso inizia un’altra fase importante del nostro lavoro”. E Cristina Chirichella: “Ci abbiamo messo cuore per prenderci la testa del gruppo. Questo è un grande gruppo, c’è una grande unione. Il nostro obiettivo è ovviamente vincere e faremo di tutto per arrivare ad alzare il trofeo.”.

CLASSIFICA SECONDA FASE di BARI

Pool E (Bari/Trieste): Italia 19, Cina 16, Dominicana 13, Giappone 10, Germania 9, Belgio 7, Croazia 5, Azerbaijan 5.

Nessun commento

Commenta l'articolo