Monti Dauni, le meraviglie svelate di sei dei borghi più accoglienti d’Italia

0
Pietramontecorvino

È un vero e proprio primato quello del territorio dei Monti Dauni, il quale può vantare una così alta concentrazione di eccellenze. Nessuna regione del Mezzogiorno registra un così alto numero di paesi dell’entroterra inseriti nel prestigioso elenco dei 100 borghi più accoglienti dell’Italia, insigniti della Bandiera Arancione dal Touring Club Italiano: in Puglia, oltre a Alberona, Bovino, Orsara di Puglia, Pietramontecorvino, Rocchetta Sant’Antonio e Sant’Agata di Puglia, ci sarà soltanto un altro piccolo centro compreso nel novero dei “magnifici 100”, Cisternino, in provincia di Brindisi, per il resto il Tacco d’Italia sarà rappresentato esclusivamente dalla provincia di Foggia domenica 12 ottobre, per la Giornata delle Bandiere Arancioni.

La Bandiera Arancione è il marchio di qualità turistico-ambientale del Touring Club Italiano rivolto alle piccole località dell’entroterra che si distinguono per un’offerta di eccellenza e un’accoglienza di qualità. L’ottenimento del marchio avviene in base a diversi criteri tra i quali la valorizzazione del patrimonio culturale, la tutela dell’ambiente, la cultura dell’ospitalità, l’accesso e la fruibilità delle risorse, la qualità della ricettività, della ristorazione e dei prodotti tipici.

Ad Alberona, la giornata speciale sarà celebrata a partire dal mattino con la Festa dei frutti d’autunno, gli stand dei prodotti e dell’artigianato locale e le visite guidate al borgo. Inoltre, nel tempio de I Templari di Alberona sarà possibile degustare le caldarroste. Il Comune ha anche indetto il concorso “l’angolo arancione” nel quale saranno premiati i cittadini che realizzeranno il migliore allestimento di balconi, finestre e scorci del paese.

Visite guidate, sport, gusto e ospitalità: saranno questi gli ingredienti della giornata a Orsara di Puglia. Tiro con l’arco,  visite allo showroom di architettura e vino della Cantina Il Tuccanese e all’antico forno a paglia “Pane e Salute” attivo dal 1526 e la Sagra delle tipicità orsaresi animeranno le vie del borgo. La domenica si concluderà con la visita alla Cantina del Paradiso di Peppe Zullo, una delle “Cattedrali del Vino” italiane celebrate dalla Biennale di Venezia.

A Bovino le giornate saranno due: sabato avrà luogo la Sagra d’Autunno, domenica 12 ottobre le visite guidate, l’inaugurazione di una personale di pittura e l’apertura della tradizionale Fiera d’Ottobre con gli stand dei prodotti tipici e dell’artigianato.

Infine, Rocchetta Sant’Antonio aprirà in mattinata il Mercatino dei Saperi e dei Sapori – enogastronomia e artigianato – e numerose saranno le iniziative attive in paese: il Villaggio dei Balocchi per i bambini, le visite guidate, il volo in mongolfiera, un folk contest col raduno di gruppi di musica e di danze popolari, e ancora aperitivi di prodotti tipici, la Sagra della Mucca Podolica, sport e fotografia.

In tutti i borghi sarà consegnato ai visitatori,  fino ad esaurimento scorte. un “sacchetto qualità” in omaggio contenente materiale informativo e prodotti tipici.

Nessun commento

Commenta l'articolo