Morti in Puglia per amianto nei luoghi di lavoro. M5S chiede audizione in Commissione: “fare chiarezza”

0

Che in Puglia il mesotelioma abbia provocato migliaia di morti sul lavoro (e non solo) è cosa, purtroppo, accertata da anni. Ed a seguito della denuncia dell’Osservatorio Nazionale sull’Amianto (ONA) circa i numerosi casi di mesotelioma riscontrati in Puglia e dopo aver partecipato al Convegno dell’Ona tenutosi il 15 ottobre presso la Sala Consiliare della Città Metropolitana di Bari, la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Antonella Laricchia insieme ai colleghi in Commissione VI, Di Bari e Bozzetti, chiede di audire il Presidente Regionale dell’Inail e quello della Contarp in contraddittorio con Ezio Bonanni, Presidente nazionale dell’ONA, alla presenza anche del Presidente della Regione, nonché Assessore alla Sanità.

“Molti casi di malattie legate alla presenza di amianto nei luoghi di lavoro, infatti, – dichiara la consigliera Laricchia – sono stati riconosciuti solo in sede giurisdizionale, nonostante INAIL avesse negato la patologia e/o il nesso causale. Ciò rende necessaria una verifica dei criteri di formulazione del giudizio, sia a livello tecnico che medico-legale. Vogliamo fare chiarezza”.

Nessun commento

Commenta l'articolo