Movingart&Openspace, partono le residenze d’artista

0
SAC - Mari tra le mura

È iniziata da pochi giorni Movingart&Openspace, prima edizione del programma di residenze artistiche realizzate nell’ambito del progetto SAC (Sistema Ambientale Culturale) Mari tra le Mura promosso dalla Fondazione Museo Pino Pascali con i Comuni di Polignano a Mare, Conversano, Mola di Bari e Rutigliano. I 20 artisti residenti sono i vincitori del bando Dare senso ai luoghi, inserito nell’azione “Contemporaneamente” nell’ambito del progetto pluriennale SAC Mari tra le mura: nel blu dipinto di Puglia, finanziato dalla Regione Puglia a valere sul PO FESR Puglia 2007-13 Asse IV “Valorizzazione delle risorse naturali e culturali per l’attrattività e lo sviluppo”.

Il progetto, a sostegno della creatività e delle nuove generazioni, si pone l’obiettivo di promuovere e incentivare la mobilità internazionale, riunendo e mettendo in contatto esperienze diverse a livello locale, nazionale e internazionale, offrendo agli artisti l’opportunità di conoscere galleristi, curatori, professionisti, ma anche di scambiare esperienze lavorando per un mese a contatto con le affascinanti location del territorio pugliese.

Le residenze – che dureranno sino al prossimo I dicembre, e culmineranno con quattro mostre collettive, a fine novembre, dei lavori creati dai vincitori del bando – oltre a creare occasioni di dialogo, si pongono come obiettivo principale quello di favorire i rapporti tra gli artisti e le comunità locali, allo scopo di instaurare relazioni che durino nel tempo e di aprire le comunità stesse alla conoscenza dell’arte contemporanea.

Il comune di Rutigliano ospiterà gli artisti Boris Chouvellon, Claudia Giannulli, Chiara De Marco, Dmitry Teselkin, Rada Koželj, mentre a Conversano lavoreranno Raffaele Fiorella, François Mazabraud, Barbora Fastrová,  Mariantonietta Bagliato, Viola Piccininni; entrambe le residenze saranno curate da Lia De Venere con la collaborazione di Nicola Zito. A Mola di Bari risiederanno invece Nicole Voltan, Giulia Bonora, Peleg Dishon, Isabella Mongelli, Giuliana Storino, mentre a Polignano a Mare si ritroveranno Laurent Trezegnies, Gianluca Marinelli, Luka Moncaleano, Nicole Moserle, Sergio Racanati; questi gruppi di lavoro saranno curati di Anna D’Elia coadiuvata da Edoardo Trisciuzzi.

Fondazione Pino Pascali – Museo d’Arte Contemporanea, Polignano a Mare, Bari.

VIA PARCO DEL LAURO 119

70044 POLIGNANO A MARE (BA)

tel: +39 080 4249534 +39 3332091920.

stampa@museopinopascali.it

segreteria@museopinopascali.it

martedì-domenica 11-13 e 17-21; lunedì chiuso

La biglietteria chiude mezz’ora prima del museo (biglietto 2 euro più eventuali riduzioni per gli aventi diritto)

Visite guidate per gruppi e scuole su prenotazione.

Info e press: Santa Nastro

email: snastro@gmail.com

mobile: +39 3928928522

Condividi
Isabella Battista
Classe 1985, vive e lavora a Bari. Laureata in Storia dell’Arte all’Università degli Studi di Bari, è giornalista pubblicista dal 2013. Con una forte propensione alla didattica museale e artistica, ha collaborato con diverse istituzioni con progetti per sensibilizzare il pubblico più giovane nei confronti dell’Arte contemporanea e far partecipare attivamente gli studenti alla comprensione delle più moderne tecniche artistiche. Collabora con le redazioni di Puglia In, Telebari e Artribune, mentre nel 2013 è stata coordinatrice della prima edizione della Project Room della Fondazione Museo Pino Pascali di Polignano a mare. Ama l’arte in tutte le sue forme, in particolare la fotografia e il linguaggio visivo contemporaneo a cui si sta appassionando anche praticamente e appena ha l’occasione di partire, va alla ricerca di nuove realtà, esplorandole sia dal punto di vista della tradizione culturale che folkloristica. isabella.batt@gmail.com

Nessun commento

Commenta l'articolo