Natuzzi, entro il 2018 piena occupazione

0

 

La Natuzzi  ha presentato oggi alle organizzazioni sindacali e ai rappresentanti delle Istituzioni territoriali, nel corso della riunione del Comitato Monitoraggio Sistema Economico Produttivo ed Aree di Crisi della Regione Puglia, i punti salienti del nuovo Piano sociale. Il nuovo documento strategico si è reso necessario per ovviare ai ritardi nell’attuazione del processo di reindustrializzazione del territorio, che non dipendono in alcun modo dall’azienda, ma dal perdurare di una congiuntura economica difficile e dall’assenza di imprenditori terzi disposti ad assumere in loco. Grazie al piano il numero degli esuberi si è ridotto del 41%, passando da 355 a 215 unità. Investimento complessivo del Gruppo pari a 8,4 milioni di euro.

Durante l’incontro, Natuzzi ha presentato nel dettaglio alle OO.SS. e alle Istituzioni locali, il piano industriale relativo alla Co. per la lavorazione, nel sito di Ginosa, del taglio del poliuretano per le imbottiture. La New.co – che sarà pienamente operativa in 24 mesi – consentirà la riassunzione dei 215 lavoratori, previa contestuale concessione della CIGS in deroga da parte della Regione Puglia, permettendo di raggiungere l’obiettivo dell’esubero zero, punto d’arrivo di tutti gli accordi siglati dal 2013 a oggi.

Natuzzi ha fatto appello al senso di responsabilità di tutti gli attori della trattativa, affinché si proceda celermente con l’implementazione del piano industriale della New.co, evitando in questo modo qualsiasi ulteriore situazione di incertezza.

Il Gruppo ha ribadito di essere fortemente impegnato a consolidare e mettere in sicurezza gli attuali 1.918 collaboratori che oggi lavorano in regime di Solidarietà, per i quali negli ultimi due anni l’azienda ha già trasferito la produzione di oltre 200.000 sedute dagli stabilimenti esteri in Italia.

Le parti si incontreranno per un immediato confronto sul piano industriale della New.Co. nel suo complesso fra 10 giorni a far data da oggi.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.