Ncd: “Elezioni regionali, iniziato un percorso che deve andare sino in fondo”

0

Ancora un passo avanti verso l’intera e la formazione di una coalizione di centrodestra alle prossime elezioni regionali in Puglia. E’ positivo il giudizio di Ncd, come confermano in una nota nota congiunta Antonio Camporeale e Domi Lanzilotta, Presidente e Vicepresidente del Gruppo consiliare del Nuovo Centrodestra.

“Il tavolo odierno di confronto tra forze che si collocano nel perimetro del centrodestra  -da Forza Italia a Movimento Schittulli, da Fratelli d’Italia a Puglia prima di tutto e Nuovo Psi– è stato positivo. Abbiamo tracciato insieme l’inizio di un percorso con l’obiettivo di definire in tempi certi i criteri per l’individuazione e la scelta di una candidatura vincente per le prossime elezioni regionali, e abbiamo soprattutto registrato nei nostri alleati la forte determinazione a procedere fino in fondo, senza tentennamenti e ripensamenti.
Una scelta, quella del Nuovo Centrodestra, in linea con il progetto di Costituente popolare, che aspira proprio all’incontro e all’aggregazione delle forze moderate per offrire all’elettorato spaesato un riferimento solido e pienamente rispondente ai propri valori e ideali. Il prossimo incontro, in programma venerdì, potrebbe essere illuminante sulla reale volontà di celebrare le nozze, dopo aver provveduto alle pubblicazioni”.

Positivo anche il giudizio di Forza Italia, per bocca del suo vicecoordinatore Antonio Di Staso. “Il centrodestra pugliese si ricompatta per restituire la regione alla sua naturale vocazione moderata, in netta alternativa al fallimentare governo di sinistra degli ultimi dieci anni”.

“Sono convinto – ha aggiunto Distaso – “che sin dai prossimi giorni riusciremo ad allargare ulteriormente i confini della coalizione e a formulare per la nostra regione una proposta di governo realmente autorevole e rappresentativa”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo