Parità di genere: si rimette in moto l’iter

0

Mentre il percorso verso l’approvazione della prossima legge elettorale procede nella settima Commissione della Regione Puglia, questa settimana prova a rimettersi in moto anche l’iter che potrebbe portare ad una regolamentazione della parità di genere nelle prossime elezioni.

Una parità, va sottolineato, che nelle intenzioni dei proponenti, e del Comitato promotore che raccolse oltre 30mila firme per la legge di iniziativa popolare in tal senso (poi clamorosamente bocciata l’anno scorso dal voto segreto dell’aula di Via Capruzzi), non intende puntare ad una effettiva partecipazione in Consiglio di rappresentanti donne, ma soltanto al superamento di una grandissima sperequazione a livello di liste e di scelta dei nomi da presentare ai pugliesi che, fino a questa legislatura, di fatto non ha permesso alcuna rappresentanza di genere che sia andata oltre la sparuta minoranza.

Mercoledì 29 ottobre alle ore 12,00 presso la sala Finocchiaro (1 piano ) del Consiglio regionale della Puglia , via Capruzzi 212 a Bari si terrà la conferenza stampa su:
“Donne e legge elettorale”. Ripartiamo dalla rappresentanza e dalla democrazia paritaria.

All’incontro con i giornalisti parteciperanno, l’europarlamentare Elena Gentile, l’assessora Alba Sasso,  la consigliera Annarita Lemma, la consigliera di parità regionale Serenella Molendini e la portavoce del Comitato 50/50 Magda Terrevoli.

L’occasione servirà per illustrare tutte le iniziative che saranno messe in campo per sostenere la modifica alla legge elettorale in modo da  favorire la rappresentanza di genere all’interno del Consiglio regionale.

Condividi
Roberto Mastrangelo
Coordinatore Redazionale del progetto PugliaIn.net. Socio fondatore dell'Associazione Scritture Digitali, in passato giornalista per il Movimento, Roma, il Patto, il Resto, l'Indipendente, Puglia d'Oggi, Cerca la domanda scomoda da fare nel momento peggiore.

Nessun commento

Commenta l'articolo