Partita di calcio mista Fc Bari – Pink Bari. L’assessore Bottalico apre alla proposta

0

Fc Bari e Pink Bari vi aspetto“. L’invito dell’assessore al Welfare del Comune di Bari alle squadre di calcio cittadine, Francesca Bottalico, arriva dopo lo spunto lanciato da Puglia In: organizzare una partita di calcio a ranghi misti con gli atleti del Fc Bari 1908 e della Pink Bari per promuovere, attraverso lo sport, una cultura finalmente distante da ogni discriminazione di genere.

“Lo sport è un linguaggio universale, come la musica – afferma la Bottalico – Permette di arrivare anche ai più distratti socialmente, e può essere luogo privilegiato di sensibilizzazione su grandi temi”.

L’invito. Le società sportive sono state invitate a presenziare ad “un incontro di conoscenza e confronto tra realtà impegnate quotidianamente e a vario titolo a costruire e promuovere percorsi e iniziative di contrasto alle discriminazioni e per la promozione di culture non violente”.

L’incontro, che si terrà “il giorno 15 ottobre, dalle ore 16.00 alle ore 18.00, presso il Centro di Ascolto per le Famiglie San Nicola, in Strada del Carmine”, è stato fortemente voluto dall’assessore, per raccordare associazioni e comunità in vista dalla giornata internazionale contro la violenza di genere del prossimo 25 novembre: “Bisogna mettere insieme le realtà per condividere, conoscere e pensare ad un programma di eventi coerenti, costruire un messaggio comune e condiviso e comunicarlo in maniera forte ed incisiva”. Al centro di questa variegata programmazione, l’incontro di calcio misto “potrebbe essere l’evento forte nella proposta”.

L’esempio della Pink. “Le ragazze della Pink sono un esempio di scelte sanno andare oltre qualunque forma di discriminazione e stereotipo – commenta l’assessore – Potremmo fare anche un momento allargato con le ragazze e con dei relatori così da fare spazio ai loro racconti di vita, magari in un incontro con gli adolescenti. Oppure – prosegue – invitarle ad essere presenti con noi durante alcune manifestazioni, ad esempio la marcia finale”. (Nella foto, Francesca Bottalico in occasione della marcia contro la violenza sulle donne del 26 novembre 2013).

Condividi
Laureato in Scienze della comunicazione, vive una condizione mentale-lavorativa a suo dire schizofrenica: cerca con insistenza di unire in un’unica professionalità il suo amore per il web e la scrittura. Ama la Puglia e per questo, nonostante le difficoltà ha deciso di restare qui.

Nessun commento

Commenta l'articolo