Passione Vivente ad Alberobello, tutto pronto per la 41ma edizione

0

E’ tutto pronto ad Alberobello per la 41ma edizione della Passione Vivente, organizzata dall’associazione culturale «Da Betlemme a Gerusalemme» della Parrocchia di Sant’Antonio con il patrocinio del Comune.

L’evento si terrà il 30 aprile, venerdì santo, in piazzale Biagio Miraglia, alle ore 21.00. L’ingresso è libero e gratuito. In caso di pioggia la manifestazione sarà spostata a sabato 1 aprile.

Più di 100 figuranti si muoveranno su un palcoscenico naturale di pietra e di ulivi prima, e poi lungo le strade del centro storico della Capitale dei trulli e ridaranno voce alle parole dei Vangeli: pietre vive lanciate oltre lo spazio e il tempo dell’umanità.

“E’ qui che il ricordo dei piedi lavati durante l’ultima cena di Gesù con i suoi diventa acqua, mani, sguardi, respiro, cuori di carne – dicono dall’associazione – è qui che il Getsemani diventa ancora buio, angoscia, lacrime di sangue, preghiera, abbandono, tradimento; è qui che il Cristo, il Creatore, si sottopone al giudizio dell’uomo, la Creatura, e accoglie lo scandalo della croce.  Come si può arrivare ad amare così?  Il tentativo è proprio quello di dire l’indicibile: quanto perdutamente Dio ci abbia amati”.

Riflettere sulla passione di Gesù per comprendere il proprio cammino e trovarvi senso: “Questa è la ragione per cui i giovani della comunità di Sant’Antonio ad Alberobello da 41 anni puntano sulla rappresentazione della Passione Vivente. Pare che offra luce. A loro innanzi tutto. E poi a chi viene da anni, ogni Venerdì Santo, non ad assistere ad uno spettacolo, ma a cercare luce, appunto”.

“La Passione Vivente è l’evento clou della Pasqua alberobellese – dice l’assessore al Turismo, Antonella Ivone -. Un evento che è frutto dell’impegno e del grande lavoro dei giovani dell’associazione «Da Betlemme a Gerusalemme» e della parrocchia di Sant’Antonio. Anche quest’anno la manifestazione farà vivere alla nostra Comunità e ai tanti turisti che visiteranno i nostri trulli per la Pasqua il senso profondo di questa festività”.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.