Piano regionale Coste: Assessore Di Gioia incontra i comuni costieri pugliesi

0

L’importanza del paesaggio e dell’ambiente è veramente centrale nel successo del modello pugliese turistico, proprio perché la risorsa naturale è indubbiamente la prima caratteristica che spinge i turisti a frequentare la nostra regione: per questo motivo, le istituzioni regionali hanno dato vita al cosiddetto piano paesaggistico e si appresta ad approvare il piano coste. Ma creando difficoltà ai Comuni costieri che hanno espresso alcune criticità a riguardo.

Il Comitato direttivo Anci Puglia si è riunito a Bari per una seduta monotematica, estesa a tutti i comuni costieri interessati, sul Piano regionale delle coste e ddl regionale n. 5/2014. Alla riunione ha preso parte anche l’assessore regionale competente Leonardo Di Gioia.

Il presidente Luigi Perrone ha ringraziato l’assessore Di Gioia per la disponibilità ed ha dichiarato: “I comuni hanno manifestato la necessità di avere alcune risposte, alla luce delle difficoltà riscontrate nel recepimento del Piano regionale delle coste. Il confronto interistituzionale sistematico con i Comuni resta il metodo fondamentale per  disciplinare una materia così importante quale quella dell’uso delle coste e favorire la semplificazione dell’azione amministrativa”.

L’Assessore Leonardo Di Gioia ha preso atto delle difficoltà espresse dai comuni ed ha chiarito che la discussione aperta non interrompe la pianificazione in corso e gli adempimenti connessi. Inoltre, ha messo in evidenza alcuni aspetti fondamentali quali, la necessità di programmazione e la consapevolezza di doversi confrontare con strumenti normativi sovraordinati. Quindi, ha sottolineato la “non dogmaticità della norma”, rendendosi disponibile a modificare ed integrare il ddl regionale n.5/2014, ma senza stravolgimenti, verificando con l’Anci punti di intesa ragionevoli e qualificanti.  Di Gioia ha convocato un apposito tavolo tecnico per il prossimo martedì 28 ottobre in Regione.

“L’assessore si è detto aperto a recepire ne nostre proposte – ha dichiarato il vicepresidente Emilio Romani delegato Anci Puglia –  entro una settimana elaboreremo documento unico che martedì 28 ottobre porteremo al tavolo tecnico in Regione. Confidiamo che il metodo avviato ci consenta di costruire anche per il Piano delle coste, così come è stato per il Piano paesaggistico, uno strumento che non abbia solo una visione di futuro ma anche di presente.”

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo