Pink Bari, la volta buona? Debora Novellino: “Dobbiamo farcela!”

0

Le soste portano consiglio, e chissà che le prime uscite stagionali si riducano già da domani ad un brutto ricordo. Nel giorno di Ognissanti, la Pink Bari affronta sul terreno dell’Antenucci di Bitetto la Graphicstudio Pordenone, nona in classifica con 4 punti dopo 3 giornate. Dopo 3 corazzate – Res Roma, Firenze e Riviera di Romagna – finalmente una squadra abbordabile? Al di là delle avversarie, la sfida di domani servirà a capire se la Pink ha approfittato della sosta per l’incontro della nazionale – giunta alla finale dei playoff per l’accesso ai prossimi Mondiali – per recuperare carattere e consapevolezze.

“Nelle prime uscite abbiamo difettato in grinta e cattiveria. Ora invece non ci mancano più, siamo complete – dichiara Debora Novellino, terzino della Pink Bari, che promette – Venderemo cara la pelle. Più faticosa è la salita, più bello sarà il panorama”. Le friulane le attendono al varco: “La sfida con il Pordenone è zeppa di insidie. Ci troveremo davanti gente più esperta, che ha già affrontato campionati di serie A. Sarà una partita difficile, però se metteremo nel motore tutte le nostre forze usciremo vincitrici”.

Precedenti. L’unico precedente fra le due formazioni risale alla stagione 2010-2011. Il 31 ottobre 2010 le friulane si imposero in casa della Pink con un rotondo 4-0, condizionato dall’espulsione del portiere Di Bari. Protagonista assoluta di quell’incontro fu Antonella Paoletti, autrice di 3 delle 4 reti friulane.

Condividi
Laureato in Scienze della comunicazione, vive una condizione mentale-lavorativa a suo dire schizofrenica: cerca con insistenza di unire in un’unica professionalità il suo amore per il web e la scrittura. Ama la Puglia e per questo, nonostante le difficoltà ha deciso di restare qui.

Nessun commento

Commenta l'articolo